PAC 2007 ai nastri di partenza con novità

Confagricoltura Casarano

Siamo al nastro di partenza per la presentazione della domanda unica di pagamento (DPU ex. integrazione) da parte dei migliaia di olivicoltori del nostro territorio. Sono entrate in vigore alcune novità rispetto al precedente anno.

Il 2007 sarà un anno più tranquillo sul fronte delle domande PAC per i nostri olivicoltori salentini. Non mancherà certo la necessità di un impegno per la presentazione della domanda di pagamento (la cosiddetta “domanda unica”), entro la scadenza “quasi” improrogabile del 15 maggio 2007. Non c'è paragone certamente con la mole di lavoro che ha contraddistinto gli ultimi due anni in cui erano entrate in vigore le riforme di ben 11 settori: olio di oliva, seminativi, carni bovine, latte, riso, zootecnia ovicaprina, zuchero, etc.. Nel 2007 non ci sono nuove riforme che entrano in vigore, non avremo quindi la ricognizione e la fissazione, fasi che hanno impegnato pesantemente i CAA. Non mancano tuttavia alcune importante novità: la detassazione dei trasferimenti dei titoli, la non concessione di micro-pagamenti, le nuove norme di accesso alla riserva nazionale, l'entrata a pieno regime del rispetto delle norme di condizionalità. Sarà inoltre , secondo recenti disposizioni ministeriali, necessario per tutti gli olivicoltori aver attivato un c.c. bancario o postale per ricevere gli accrediti di pagamento Agea (organismo pagatore competente per la Regione Puglia). Ecco le principali novità della domanda di “integrazione olio”. · Detassazione dei trasferimenti titoli. La novità più importante dell'applicazione della Pac per il 2007 è l'eliminazione delle trattenute sui trasferimenti, che consentirà la libera circolazione dei titoli, soprattutto dei titoli senza terra. Questa norma è molto attesa da un numero elevatissimo di agricoltori che hanno la necessità di vendere titoli in eccedenza o acquistare titoli da abbinare a terreni ammissibili. L'eliminazione delle trattenute sui trasferimenti favorirà la mobilità dei titoli con due effetti positivi:- notevole semplificazione burocratica per gli agricoltori; – allocazione dei titoli presso gli agricoltori che effettivamente li utilizzano e migliore copertura del massimale finanziario nazionale. · Niente sotto i 50 euro. Un' altra novità prevede che non vengano corrisposti aiuti sotto i 50 euro per il 2007. · Condizionalità. Con il 2007 entrano a pieno regime anche le norme della condizionalità. Studio Stea CAA Confagricoltura Casarano P.zzi Jeca 22 www.studioagronomicostea.com

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!