Video hard. La prof dal gip

Ieri l’interrogatorio

Sarà depositato oggi il provvedimento di Vincenzo Scardia, il giudice per le indagini preliminari che ieri ha interrogato la docente di matematica accusata di atti sessuali e corruzione di minori

Non ha fornito dichiarazioni diverse rispetto a quelle che già aveva rilasciato la prof di matematica protagonista di una delle vicende più discusse del momento: il video hard girato in una scuola attraverso un telefono cellulare, e che la vede lasciarsi palpeggiare da alcuni studenti riuniti attorno alla cattedra. Lei, dice, di quei palpeggiamenti non si sarebbe mai accorta, perché erano solo simulati. E’ stata interrogata ieri mattina dal giudice per le indagini preliminari Vincenzo Scardia ed ha confermato quanto già detto martedì della scorsa settimana, quando il gip la interrogò prima di pronunciarsi sulla richiesta di Maria Cristina Rizzo, pubblico ministero, di adottare nei suoi confronti un provvedimento di sospensione dell’attività di insegnamento per due mesi (al quale si aggiunto un provvedimento simile da parte del provveditore agli studi). Il provvedimento del giudice Scardia dovrebbe essere depositato entro oggi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!