Due giorni sull’emersione del lavoro non regolare

Nuova occasione di collaborazione tra le Commissioni per l’emersione delle province pugliesi

1 e 2 marzo. A Lecce si discute di emersione del lavoro non regolare. Si terrà presso il Centro della Cultura “Giovanni Paolo II” un nuovo incontro di formazione per combattere il sommerso

“Metodi e buone pratiche di animazione urbana sul problema del lavoro non regolare”. E’ questo il tema portante delle giornate formative previste nell’ambito del Programma 2006/2007 della Commissione provinciale per l’emersione del lavoro non regolare della Provincia di Lecce, che si terranno l’1 e il 2 marzo presso il Centro di Cultura “Giovanni Paolo II” del capoluogo salentino. Principali fruitori delle giornate di formazione sono i gruppi di lavoro della Commissione provinciale di Lecce. L’obiettivo è quello di consolidare la loro preparazione in vista delle attività di ricerca e di animazione sul campo, per sensibilizzare la comunità locale sul problema del lavoro non regolare. Tra i relatori, interverranno Marco Barbieri, assessore regionale al Lavoro, cooperazione e formazione professionale, e Luca Meldolesi, presidente del Comitato nazionale per l’emersione del lavoro non regolare. Agli incontri saranno presenti anche tutti i componenti della Commissione provinciale di Lecce e i presidenti delle Commissioni provinciali di Bari, Brindisi, Taranto e Foggia accompagnati dai rispettivi tutori ed esperti di emersione. Le due giornate si preannunciano anche come occasione per effettuare uno scambio di esperienze ed esplorare possibili forme di collaborazione tra le Commissioni provinciali pugliesi, che possono diventare un vero e proprio network. Nella prima giornata, gli interventi di Sergio Bisbiglia, docente di Sociologia urbana presso il Politecnico di Bari, e Francesca Bottalico, coordinatrice del Centro territoriale famiglie del quartiere S. Paolo di Bari, riporteranno l’esperienza relativa al progetto “Città pubblica”, iniziativa di sviluppo locale realizzata grazie alla partecipazione attiva dei cittadini. Protagonista della seconda giornata sarà Nicoletta Stame, docente di Politica sociale presso la facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, che illustrerà le metodologie di intervento per favorire l’emersione in un contesto urbano. A seguire, nella sessione pomeridiana, Luca Meldolesi presenterà un excursus della sua attività nel campo della lotta all’economia sommersa nel Meridione. Uno scambio di esperienze e conoscenze, che si inserisce nella logica di miglioramento continuo, alla base dello stesso programma della Commissione, e che vedrà impegnati i gruppi di lavoro in un secondo momento di formazione intensiva e di supporto metodologico, previsto per fine marzo. Anche in tale occasione saranno coinvolti gli esperti appartenenti alla rete del Comitato nazionale per l’emersione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!