Obiettivo: Lecce città del mondo

Resoconto dell’incontro di ieri tra Paolo Perrone e i presidenti degli Ordini di architetti ed ingegneri

Per costruire una città al passo con i tempi, Paolo Perrone, candidato sindaco di Lecce per la Casa delle Libertà, ha incontrato, ieri, Enrico Ampolo e Daniele De Fabrizio, presidenti degli Ordini degli architetti e degli ingegneri. “Partiamo dal Pug – ha detto – e progettiamo insieme la crescita del territorio”

“Finora abbiamo puntato sulla valorizzazione del patrimonio storico e culturale di Lecce. Adesso dobbiamo pensare alla qualità della vita per i residenti, e il Pug, Piano urbanistico generale, è lo strumento ideale per raggiungere quest'obiettivo”. Paolo Perrone, candidato sindaco di Lecce per la Casa delle Libertà, ha incontrato ieri Enrico Ampolo e Daniele De Fabrizio, presidenti rispettivamente degli Ordini degli architetti e degli ingegneri. L'incontro, aperto a tutti gli iscritti, si è tenuto presso la sede dell'Ordine degli architetti di Lecce, in piazza Mazzini, dove Perrone ha ribadito lo scopo dei confronti con le categorie professionali, “interlocutrici fondamentali – ha detto – per la redazione di una proposta programmatica forte e spendibile”. La prossima settimana, Perrone incontrerà, infatti, commercialisti e avvocati. “L'amministrazione che verrà dovrà confrontarsi con il Piano urbanistico generale – ha affermato il candidato alla carica di primo cittadino -. E se finora il Comune si è speso per fare di Lecce una città al passo con i tempi, inserita nei circuiti internazionali, centrando l'obiettivo grazie ai fondi europei e alle capacità imprenditoriali degli operatori che li hanno utilizzati, adesso è l'ora di pensare alla qualità della vita dei leccesi. In questo senso il Pug – ha continuato – sarà fondamentale, anche per mantenere un dialogo costante ed istituzionale con le categorie professionali. E il mio slogan ‘Lecce città del mondo’ vuole significare proprio questo, il desiderio di vedere le categorie professionali all'opera per fare di Lecce una città sempre più all'avanguardia”. Ha apprezzato il ragionamento di Perrone, Daniele De Fabrizio, presidente dell'Ordine degli ingegneri: “Lo slogan è di nostro gradimento – ha risposto – perché siamo aperti all'idea di una città che vuole crescere interagendo con le professionalità presenti sul territorio. Auspichiamo quindi maggiore valorizzazione delle nostre competenze”. Soddisfatto dell'incontro si è detto anche Enrico Ampolo, presidente dell'Ordine degli architetti: “Crediamo che promuovere una stagioni di concorsi di idee – ha affermato – come altre città hanno già sperimentato, possa dare maggiore concretezza a queste proposte. Perché, se finora l'amministrazione comunale ha dato grande respiro e valore al recupero del centro storico, adesso è il momento di dare a Lecce dimensione di città moderna. Ci piacerebbe quindi partecipare alla redazione del Piano triennale delle opere pubbliche con proposte utili a far crescere la città”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!