Lecce contro lo smog

Le misure che il Comune adotterà da domani fino al 25 febbraio

E’ stata firmata oggi dal Comune di Lecce l’ordinanza con la quale vengono apportate delle modifiche alla circolazione veicolare in alcune strade della città. Fino al 25 febbraio per valutarne l’effettiva utilità contro lo smog

Il dirigente responsabile del settore Mobilità e Trasporti del Comune di Lecce ha firmato oggi un’ordinanza (n. 116) con la quale vengono apportate alcune modifiche alla circolazione veicolare in città. In particolare, il provvedimento stabilisce (con decorrenza da domani e fino al 25 febbraio) il senso unico di circolazione veicolare lungo viale De Pietro (da via Garibaldi a piazza dei Bastioni) ed il divieto di accesso a tutti i veicoli ai varchi via Garibaldi-via XXV Luglio e viale Lo Re-via dei Verardi, nei giorni di venerdì e sabato (dalle ore 18:00 alle ore 23:00) e di domenica (dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 18:00 alle ore 23:00). Dalle prescrizioni sono esclusi i veicoli dei residenti, i taxi, i veicoli Telecom, Enel, Aqp, Lupiae, Sgm, bus urbani, automezzi di soccorso e di Protezione civile, veicoli a servizio di disabili, mezzi di polizia ed istituti di vigilanza e veicoli per la raccolta dei rifiuti. L’ordinanza si è resa necessaria a seguito della rilevazione nella zona centrale della città del superamento dei limiti di concentrazione del PM 10, determinato dall’incremento dei volumi di traffico e dalle particolari condizioni climatiche. Il superamento dei limiti consentiti dalla norma si è verificato soprattutto nei fine settimana.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!