Impianti eolici. I sindaci insieme

Resoconto dell’incontro di oggi al Castromediano di Lecce

Durante l’incontro di oggi sulla redazione di piani regolatori degli impianti eolici, Giovanni Pellegrino ha chiesto ai sindaci salentini di bloccare le iniziative già avviate per procedere, tutti insieme, secondo gli indirizzi indicati dalla mappa eolica

La ricerca di una soluzione condivisa alle problematiche legate alla redazione dei Piani regolatori per l’istallazione degli impianti eolici (Prie) sul territorio provinciale, ha indotto Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce, ad incontrare stamattina i sindaci salentini. L’incontro, svoltosi questa mattina presso il museo provinciale, è stato presieduto dallo stesso presidente della Provincia, assistito da Gianni Sergi, assessore al Risparmio energetico e fonti rinnovabili, Gianni Scognamillo, assessore alle Risorse ambientali, Domenico La Forgia, preside della facoltà d’Ingegneria dell’Università degli Studi del Salento e da Arturo De Risi che nell’ambito di un progetto partecipato dalla Provincia, dall’Agenzia dell’Energia e dall’Università, sta provvedendo alla mappatura eolica dell’intero territorio provinciale. Il Regolamento regionale impone ai Comuni l’obbligo di redigere i cosiddetti Prie, di individuare i siti non idonei all’installazione di impianti eolici e di reperire le risorse economiche per la loro redazione. Sergi ha spiegato come la Provincia di Lecce sia stata la prima in Europa a realizzare una mappa eolica ad alta definizione che consentirà di valutare la producibilità annua egli impianti eolici. Pellegrino, da parte sua, ha posto l’accento sulla necessità di salvaguardare l’ambiente. “Anche le fonti energetiche rinnovabili – ha dichiarato – pongono problemi di impatto ambientale. Bisogna fare molta attenzione a questo aspetto perché il nostro paesaggio è una delle componenti essenziali dell’ambiente, un bene estetico, culturale prezioso per il territorio provinciale”. De Risi ha invece illustrato la ricerca effettuata in tre anni di lavoro sul territorio salentino per la realizzazione della mappa eolica che è il punto di partenza per attivare strategie concordate con i Comuni sulla scelta dei siti. Ha consigliato, inoltre, di privilegiare le aggregazioni tra Comuni e di definire i criteri di ripartizione delle ricadute economiche derivanti dall’istallazione degli aerogeneratori. A conclusione dell’incontro è stato stabilito di istituire un tavolo di concertazione – Provincia, Università, Agenzia dell’Energia e Comuni – per giungere alla redazione concordata dei Prie; a questo fino Pellegrino ha rivolto a tutti i sindaci l’invito a bloccare le iniziative già avviate per la realizzazione di impianti eolici per poi procedere in forma aggregata secondo o criteri e gli indirizzi indicati dalla mappa eolica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!