Opening. Disco-esordio del contrabbassista Marco Bardoscia

Tra i brani anche un omaggio ai Negramaro

E'in preparazione “Opening”, il primo lavoro discografico del giovane musicista salentino Marco Bardoscia. Tante le collaborazioni, tra cui quella del trombonista barese Gianluca Petrella, artista noto a livello internazionale. Tra i brani di “Opening” anche un omaggio ai Negramaro.

Nuovo esordio discografico per il contrabbassista salentino Marco Bardoscia, importante frammento del già noto quartetto jazz Locomotive. Si intitola “Opening”, il primo disco concepito interamente dal 25enne galatinese e costituito da brani inediti in cui compare la nota blues del sassofonista Raffaele Casarano, reduce dall’ultimo lavoro discografico “Legend” che ha visto la partecipazione straordinaria dell’Orchestra del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce e del grande jazzista Paolo Fresu. Tra i brani di “Opening” c’è anche un omaggio ai conterranei Negramaro con una versione jazz del tutto innovativa di “Solo per te”, ultima traccia del disco “Mentre tutto scorre” che ha fatto esplodere il successo del gruppo rock salentino. Il contributo degli ospiti, tra cui le percussioni di Alessandro Monteduro ed il flicorno soprano di Andrea Sabatino, fa sì che il primo lavoro del Marco Bardoscia Quartet (Marco Bardoscia contrabbasso/composizioni, Raffaele Casarano alto/soprano sax, Alberto Parmegiani chitarra, Dario Congedo batteria) si estenda verso molteplici sonorità. A completare il nuovo progetto artistico di Bardoscia è la partecipazione del talentuoso trombonista barese Gianluca Petrella, ormai noto nel campo jazzistico a livello nazionale e internazionale. Il disco ha come partner il “Locomotive Jazz Festival”, (del quale è direttore artistico Raffaele Casarano) che nella prossima edizione (Sogliano Cavour, 3-6 agosto 2007) ospiterà il quartetto di Marco Bardoscia e il trombonista Gianluca Petrella in una delle serate dedicate a “il jazz salentino incontra…”, durante la quale “Opening” sarà presentato in anteprima nazionale. Biografia Marco BARDOSCIA (basso e contrabbasso) Nato a Galatina (Le) nel 1982. Diplomato in contrabbasso nel 2005 presso il conservatorio “T.Schipa” di Lecce. Alterna alla formazione in conservatorio esperienze professionali con vari gruppi locali spaziando dagli standard del rock, a quelli del blues e del pop. Va maturando una forte passione per la musica afroamericana. Studia jazz con Roberto Bonati. Frequenta, nel 1999 e nel 2000, i corsi tenuti da Franco Petracchi presso il conservatorio di Monopoli. Partecipa al corso estivo di Umbria Jazz Clinics 2002 nell’ambito del quale riceve il “premio al talento” emesso dalla “Berklee College Of Music” di Boston (USA) e la selezione per la partecipazione ad un concerto nell’ambito di Umbria Jazz Winter col quintetto “Award Group” (alcuni estratti del concerto sono disponibili in formato audio e video sul sito ufficiale di Umbria Jazz), nel 2005 è secondo premio nel concorso Internazionale ethno-jazz tenutosi a Milano con il “Nicola Andrioli quartet” ottenendo tra l’altro la pubblicazione di due brani suonati nella finale. Ha partecipato a numerose Rassegne e Festival svoltisi in Italia, Francia, Belgio, Germania e collabora con diverse formazioni nelle quali spazia dal Jazz alla musica etnica e alla musica classica. Nel Febbraio 2006 è accompagnatore ufficiale in una masterclass tenuta dal pianista statunitense Joey Calderazzo. Lavora anche come “sideman” per incisioni discografiche. Attualmente svolge anche attività didattica in varie scuole Leccesi. COLLABORAZIONI: “I solisti salentini”, orchestra jazz dell’UM diretta da Pino Iodice, Paolo Di Sabatino, Paolo Fresu, Banda Municipal de Santiago de Cuba, Alberto Parmegiani, Pippo d’Ambrosio, Ettore Carucci, Marcello Nisi, Maurizio Giammarco, Eddy Palermo, Tiziana Ghiglioni, Fabio Morgera, Tia Architto, Guido di Leone, Artur Miles, Mimmo Campanale, Nicola Andrioli, Roberto Ottaviano, Fabio Zeppetella, Danila Satragno, Carlo Atti. PROGETTI: Raffaele Casarano & Locomotive; Nicola Andrioli quartet; Casarano-Sabatino Quintet; Berardi jazz Connection; South jazz; DISCOGRAFIA: 2006 BLUES FOR A LEAVING MAN Alberto Parmegiani group (dad records) 2006 LEGEND Raffaele Casarano & Locomotive feat: Paolo Fresu ( Dodicilune records) 2006 THE WAY I LIKE Berardi jazz connection (Antibemusic) 2005 NUOVE RONDE Vito De Lorenzi (Gastone) 2004 JENTU E SULE Luna a Sud (Ethnoworld)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!