Truffe con legge 488

Ampia azione investigativa della Guardia di finanza di Otranto

Con l’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e falso è stato denunciato all’autorità giudiziaria il richiedente agevolazioni finanziarie con legge 488. Le fiamme gialle hanno sequestrato terreni e fabbricati per 223mila euro

Illecita percezione di contributi agevolati, da legge 488/92. E’ questo il resoconto di un’ampia operazione condotta dai militari della compagnia della Guardia di finanza di Otranto, che si è conclusa con il sequestro preventivo di fabbricati e terreni oggetto del finanziamento pubblico, per un valore complessivo di 223mila euro. L’iniziativa imprenditoriale, oggetto di richiesta di agevolazioni finanziarie, riguardava la compravendita di un capannone aziendale tra due società risultate strettamente collegate tra loro. Nello specifico, l’attività investigativa, caratterizzata da una dettagliata analisi economico e finanziaria, ha permesso di accertare che la truffa è stata portata avanti mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e false quietanze di pagamento. Conseguentemente, i finanzieri hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo avvenuto in seguito al provvedimento emesso da Maurizio Sazo, giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce, su richiesta di Imerio Tramis, sostituto procuratore della Repubblica di Lecce. Un responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria per truffa aggravata ai danni dello Stato e falso.

Leave a Comment