Arriva a Lecce la Befana dei piccoli

Distribuzione di doni ai bambini della Congregazione delle Piccole Suore Operaie del Sacro Cuore

L’iniziativa del Comune di Lecce e di diversi partners per allietare le feste dei bambini che non possono contare sul calore di una famiglia. Parte quest’anno la manifestazione “Befana dei piccoli” che si preannuncia come un appuntamento fisso per il capoluogo salentino

La Befana arriva in anticipo per i bambini di Lecce. Si terrà domani, infatti, a partire dalle ore 17, presso il Palazzetto dello Sport di Lecce, la prima edizione della “Befana dei Piccoli”. Salvatore Bianco, assessore comunale allo Sport e Tempo Libero, insieme ai delegati delle ditte Ipercoop, Decathlon Surbo e Cavallino, Globo, Mercatone Uno e Quarta Caffè e delle associazioni sportive che hanno aderito all’iniziativa, consegnerà i doni ai piccoli ospiti della congregazione delle Piccole Suore Operaie del Sacro Cuore di Lecce. L’accademia musicale Yamaha e un trio di musica popolare allieteranno la serata con la partecipazione di numerose associazioni sportive e ricreative. “Si tratta di un evento – evidenzia Bianco – che vede protagonisti i più piccoli e che rappresenta un momento di solidarietà e di aggregazione in un periodo particolare come quello delle feste natalizie. Abbiamo voluto contribuire a nostro modo a rendere speciale una festa, tradizionalmente dedicata a tutti i più piccoli e a chi in queste giornate si sente solo e non ha il sostegno e il calore di una famiglia. Ringrazio di cuore tutti coloro che, anche come singoli cittadini, hanno voluto aderire a questa prima edizione di una manifestazione, che ci auguriamo, avrà un seguito nel corso dei prossimi anni”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!