Affitti in nero: scatta la denuncia

I proprietari di abitazioni di due Comuni non hanno inserito, nelle dichiarazioni dei redditi, i canoni di locazione percepiti

I finanzieri della Brigata di Porto Cesareo hanno appurato che i proprietari di due abitazioni situate in due Comuni della provincia, concesse in locazione, non hanno provveduto ad inserire nelle rispettive dichiarazioni dei redditi, i canoni di locazione percepiti nonché di provvedere alla registrazione dei contratti di affitto e al pagamento delle relative imposte. La legge dispone che tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere obbligatoriamente registrati, entro 30 giorni, dall’affittuario (conduttore) o dal proprietario (locatore), qualunque sia l’ammontare del canone pattuito, versando contemporaneamente le imposte dovute (registro e bollo). Se la durata del contratto non supera i 30 giorni complessivi nell’anno, non si è obbligati alla registrazione dello stesso. Poiché i due locatori non hanno provveduto sia alla registrazione del contratto che alla dichiarazione dei canoni percepiti, sono stati segnalati alla Agenzia delle Entrate di Lecce per il recupero delle imposte dovute.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati