Tutti possono vederci meglio

La soddisfazione di Francesca Mariano, assessore ai Minori, diversamente abili e immigrati

Anche i cittadini più bisognosi hanno diritto a vederci chiaro. E così un gruppo di ottici di Lecce ha promosso assieme al Comune l’iniziativa “Un occhiale per tutti”: 60 buoni omaggio e 1200 buoni sconto del 50 per cento

Si chiama “Un occhiale per tutti” l’iniziativa promossa da un gruppo di ottici di Lecce (Lorenzo Salomi, Massimo Alfarano, Roberto Caprioli, Vincenzo Mariano, Giuseppe Sicoli e Massimo Borghetto) e organizzata di concerto con l’amministrazione comunale e l’Istituzione per i Servizi Sociali, che prevede l’assegnazione di 60 buoni omaggio e 1200 buoni sconto del 50 per cento da destinare a cittadini in stato di disagio economico. “E’ una iniziativa molto significativa dal punto di vista sociale – sottolinea Francesca Mariano, assessore ai Minori, diversamente abili e immigrati – perché costituisce uno slancio di solidarietà notevole verso chi ha bisogno. Peraltro, siamo stati da modello per tanti Comuni sul territorio e questo non può che darci soddisfazione. Evidentemente è una iniziativa riuscita”. Gli stampati per l’istanza sono già a disposizione presso l’Ufficio per i Servizi Sociali in Corte Maternità d’Infanzia (ex Zimbalo) e dovranno pervenire debitamente compilati e corredati della documentazione richiesta (modello Isee e prescrizione di richiesta rilasciata da un oculista o da un ottico), a partire da lunedì 8 gennaio e fino a giovedì 15 febbraio, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Lecce in via Rubichi (Palazzo Carafa). Qualsiasi informazione può essere richiesta all’Ufficio per i Servizi Sociali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!