Impara l’arte, con Biopass

Progetto “Biopass”: la Provincia di Lecce avvia 14 tirocini formativi per giovani disoccupati

Tirocini formativi per giovani disoccupati o in cerca di prima occupazione: è questo il risultato dell’approvazione del progetto comunitario “Biopass”, presentato dalla Provincia di Lecce nell’ambito del programma comunitario Leonardo da Vinci

Approvato il progetto comunitario “Biopass” presentato dalla provincia di Lecce nell’ambito del programma comunitario Leonardo da Vinci. I tirocini formativi attivabili saranno 14, i destinatari saranno giovani disoccupati o in cerca di prossima occupazione. Potranno partecipare alle selezione giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni, diplomati o neolaureati, con qualifica o esperienze professionali nel settore dell’agricoltura e dell’ambiente. I giovani selezionati avranno l’opportunità di integrare la propria formazione teorica con un percorso di tirocinio pratico internazionale in modo tale da sviluppare oltre che competenze tecniche anche le conoscenze linguistiche sempre più necessarie per essere competitivi nei vari settori del mercato del lavoro. Per la formulazione delle domande di partecipazione dovranno essere utilizzati gli appositi moduli disponibili sul sito internet www.provincia.le.it o presso l’ufficio relazioni con il pubblico della Provincia di Lecce – Via Umberto I, 13 (tel.: 800242815). Le domande corredate dal curriculum vitae, in italiano ed in inglese, una lettera motivazionale, dovranno essere consegnate a mano presso l’ufficio archivio e protocollo della Provincia di Lecce, Via Umberto I 13, entro e non oltre le ore 12 di venerdì 29 dicembre 2006. Tutti i candidati che abbiano presentato domanda nei termini sopraindicati e che siano in possesso dei requisiti (età, percorso formativo qualificato e/o di studi) si presenteranno il giorno 4 gennaio 2007 alle ore 9,30 presso gli uffici del servizio sviluppo locale e politiche U.E. della Provincia di Lecce – Via Umberto I 15, per sostenere l’apposito colloquio propedeutico alla selezione. “Ancora una volta grazie ai fondi comunitari tanti ragazzi avranno l’opportunità di integrare la propria formazione teorica con un percorso di tirocinio pratico internazionale in modo tale da sviluppare oltre che competenze tecniche anche le conoscenze linguistiche sempre più necessarie per essere competitivi nei vari settori del mercato del lavoro. – dichiara Cosimo Durante, assessore provinciale alle politiche comunitarie – Gli obiettivi che si prefissa il progetto Biopass, mirano alla qualificazione o riqualificazione delle competenze professionali dei tirocinanti, nonché a migliorare le competenze teoriche e tecnologiche relative ai materiali e agli strumenti del settore di interesse, oltre che a migliorare il grado di occupabilità e di autoimprenditorialità, ed a rafforzare le competenze linguistiche dei giovani da formare” Il progetto avrà la durata di 13 settimane e si svolgerà in Italia dal 10 al 12 gennaio 2007, ed a Vayres – Bordeaux (Francia ) dal 14 gennaio al 6 aprile 2007. Partner del progetto, che vede in qualità di ente promotore la Provincia di Lecce sono: Università di Lecce – facoltà di scienze e tecnologie biologiche ed ambientali; istituto statale di istruzione tecnico agrario “Columella” di Lecce; cooperativa agricola “L’Albero di Minerva” di San Pietro in Lama; G.A.L. Terra d’Arneo; Host Partner: Maison Familiale Rurale Saint-Yzans de Médoc (Francia). Il progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione Europea – Programma comunitario Leonardo da Vinci – Direzione generale Istruzione e Cultura.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!