Palese dal giudice

Ancora intercettazioni telefoniche. E ci entra anche Palese

Promise di interessarsi ad una delibera di giunta regionale in cambio dell’appoggio per sua la candidatura alle elezioni dell’aprile 2005. E così Rocco Palese, consigliere regionale di Forza Italia, finisce dal giudice per “voto di scambio”

Sarà ascoltato nei prossimi giorni dal giudice Marco D’Agostino, Rocco Palese, consigliere regionale di Forza Italia, sull’ipotesi di “voto di scambio” che lo vede coinvolto assieme a Luciano De Nitto, consigliere comunale di Forza Italia a Squinzano e dipendente dell’ospedale di San Pietro Vernotico. La contestazione di voto di cui risponde l’ex assessore regionale al Bilancio è frutto di intercettazioni telefoniche su Costantino Greco, psichiatra di Novoli, ritenuto promotore, assieme ad Andrea Francesco Pezzuto, avvocato, di un’associazione a delinquere composta da altre otto persone. Secondo l’accusa, Greco sarebbe stato in contatto con De Nitto e avrebbe promesso appoggi elettorali in cambio della promessa di incarichi di rilievo per lui e per Maria Cristina Martella, dirigente e psichiatra del “Centro di salute mentale” di Squinzano. Palese è indagato per aver promesso di interessarsi ad una delibera di giunta regionale in cambio dell’interessamento di De Nitto ad appoggiare la sua candidatura alle elezioni regionali dell’anno scorso.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!