Medici indagati per la morte di un’anziana

Ieri l’autopsia. Ed ora tocca al pm fare chiarezza sulle responsabilità dei medic

Dall’ospedale di Galatina a quello di Casarano. Ma ormai non c’era a da fare. Si è spenta per presunta negligenza dei medici galatinesi una anziana di Sogliano Cavour. Operata per un’ernia ombelicale, ma affetta da una forma avanzata di peritonite

Si è spenta all’ospedale di Casarano, dove era stata trasferita in seguito a due mesi di degenza presso l’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina, un’anziana donna di Sogliano Cavour. Indagati per omicidio colposo undici medici del reparto Chirurgia dell’ospedale galatinese, che secondo il pubblico ministero Maria Consolata Moschettoni, avrebbero mantenuto un comportamento professionale caratterizzato da negligenza, imprudenza ed imperizia. L’inchiesta era stata avviata dopo un primo intervento chirurgico sull’anziana, dopo il quale il quadro clinico della paziente precipitò notevolmente. Un secondo intervento permise di constatare la presenza di una peritonite con perforazione dell’intestino. Da quel momento la donna sarebbe entrata in coma e a a sarebbe servito il suo trasferimento presso l’ospedale di Casarano. L’autopsia che si è svolta ieri ha chiarito che la morte della donna è sopraggiunta per embolia polmonare. Al pm Moschettoni stabilire se ritenere responsabili del decesso dell’anziana i medici del Santa Caterina Novella.

Leave a Comment