Mino Delle Site. Una conferenza chiude la mostra

Giornata conclusiva della mostra di Mino Delle Site

Sarà Fernando Miglietta, direttore della rivista “Abitacolo”, a tenere la conferenza di chiusura della mostra su Mino Delle Site al Castromediano di Lecce. In virtù della sua conoscenza dell’argomento e della sua decennale amicizia con l’artista

Una conferenza a conclusione della mostra su Mino Delle Site. Disegni, carteggi, progetti dell’aeropittore futurista Mino Delle Site, saranno oggetto di riflessione nella testimonianza umana e professionale di Fernando Maglietta, direttore della rivista “Abitacolo”. L’appuntamento è per le ore 17.30 di oggi al Museo provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce. Le opere, molte delle quali inedite, provengono dall’Archivio dello stesso architetto-artista Miglietta, in virtù di una lunga amicizia (iniziata sin dal 1976) tra i due artisti di origine salentina che, nel corso degli anni, ha registrato momenti di intensa e proficua creatività. In occasione della chiusura della mostra su Mino Delle Site, realizzata nel decennale della scomparsa, Miglietta presenterà un intervento creativo dell’artista leccese, denominato “Labirinto del sole, della luna e del muro magico”, un vero e proprio progetto di uno spazio all’aperto con figure in mosaico e ceramiche. Il complesso, ribattezzato dallo stesso Delle Site “Farfalla”, si presenta a fantasia di strutture a sorpresa: giochi, vasca, voliere, simboli e maschere; fu proposto già nel 1979 da Miglietta per un progetto di scuola materna. Il progetto fu poi realizzato a Rende, in Calabria, coinvolgendo gli aeropittori Osvaldo Peruzzi e Tullio Crali e gli artisti Bruno Munari, Mimmo Rotella, Eugenio Carmi, Luca Maria Patella, Enzo Mari.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!