Classifica dei sindaci: Adriana Poli Bortone al secondo posto

Il primo cittadino di Lecce raccoglie il 70% del consenso tra i suoi cittadini

Nella graduatoria stilata da Ipr-Marketing per Il Sole 24 Ore, pubblicata lunedì 13 novembre dal quotidiano economico, Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, compare al secondo posto tra i primi cittadini più apprezzati d’Italia

Ipr-Marketing ha stilato una classifica per Il Sole 24 Ore, secondo la quale Adriana Poli Bortone è al secondo posto tra i sindaci più apprezzati in Italia, con il 70,0 % del consenso dei propri concittadini. Il cosiddetto Governance Poll è il monitoraggio annuale del consenso degli amministratori locali, effettuato dall’istituto demoscopico attraverso interviste telefoniche nel periodo tra il 1 settembre ed il 29 ottobre a 800 elettori per Comune, disgregati per sesso, età e area di residenza. Il sondaggio è stato realizzato chiedendo agli intervistati un giudizio complessivo sull’operato del Sindaco nell’arco del 2006 e l’espressione del voto nei confronti del primo cittadino qualora si fosse chiamati al voto domani. In sostanza, Adriana Poli Bortone oggi raccoglierebbe alle urne un consenso leggermente superiore a quello ottenuto (68,9%) al momento dell’elezione (maggio 2002). L’unico ad ottenere un consenso superiore a quello del Sindaco di Lecce è stato Torino Sergio Chiamparino (73,0%), primo cittadino di Torino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!