Parco di Punta Pizzo. La Sant’Anna vuole i suoi ettari

Il Tar boccia il ricorso della società immobiliare

Anche i 18 ettari di proprietà della società Immobiliare Sant’Anna sono parco naturale, perché ricadono all’interno del perimetro dell’area. A parco istituito non c’è ricorso che tenga

Non c’è ricorso che tenga contro la legge istitutiva del parco naturale di Punta Pizzo a Gallipoli. Lo ha stabilito due giorni fa il Tar di Lecce in una sentenza che dichiara improcedibile il ricorso presentato dalla società Immobiliare Sant’Anna, del gruppo Filograna, che si era opposta agli atti procedurali del parco, la cui perimetrazione include anche 18 ettari di proprietà della società. Ma una volta che il parco naturale è nato, niente si può fare. A meno che la società immobiliare non si rivolga direttamente alla Corte Costituzionale. Ma pare che ciò non accadrà. E il perimetro del parco può dirsi salvo.

Leave a Comment