Il Grande Fratello sull’inquinamento

Dallo scorso martedì sono attive le sentinelle di monitoraggio ambientale

16 centraline nei punti strategici della città. E l’inquinamento elettromagnetico è monitorato 24 ore al giorno. Basta un click su www.comune.casarano.le.it per aggiornarsi in tempo reale sui dati raccolti

Sull’inquinamento elettromagnetico, problema tra i più sensibili in questo periodo storico, l’amministrazione comunale di Casarano decide di percorrere la strada della massima trasparenza grazie alla rete di monitoraggio ambientale, entrata in vigore ufficialmente martedì sera. La rete è formata da 16 centraline, situate in punti sensibili della città, che consentono di acquisire e controllare i valori di campo elettrico e campo magnetico. I dati misurati dalle centraline potranno essere letti ed analizzati su internet da tutti i cittadini che hanno un personal computer, quindi direttamente da casa o dall’ufficio. I rilevamenti possono essere analizzati collegandosi al sito istituzionale del Comune (www.comune.casarano.le.it) attraverso il link “Rete di monitoraggio ambientale”. Cliccandoci sopra, si entra in un’area rappresentata dalla pianta della città dove sono stati disegnati i punti in cui si trovano le centraline. Per ogni centralina, si potrà controllare lo stato di inquinamento elettromagnetico nella relativa zona oppure fare analisi settimanali o mensili. Il software elabora dati ogni minuto per 24 ore al giorno. Il valore di attenzione è stato stabilito a 6 volt/metro (prescritto dalla normativa nazionale), ma l’amministrazione comunale ha fissato come obiettivo di qualità il limite di 2 v/m, addirittura inferiore a quello stabilito dalla Regione Puglia (3 v/m). Tra i vari servizi del sito c’è una sezione dedicata alla normativa vigente in tema ambientale. L’innovativo progetto, che ha l’obiettivo principale di informare tutti i cittadini, placando gli allarmismi e le preoccupazioni per i possibili effetti sulla salute prodotti dalle numerose antenne di telefonia mobile installate in città, è stato presentato martedì sera dal sindaco, Remigio Venuti, e dall’assessore all’Ambiente, Sergio Abruzzese, avvalendosi della consulenza tecnica di Claudio Zecchini della “Pick-up spa”, la società che per conto del consorzio “Area Sistema di Casarano e Comuni associati” ha realizzato il progetto. Gli esperti hanno sottolineato che il monitoraggio di tutta la città è assoluto e garantito. All’incontro hanno assistito meno di trenta persone, di cui almeno il 40% erano amministratori della città. A parte don Antonio Minerba, che rappresentava i suoi parrocchiani, e Marcello Torsello (Verdi), che da anni si batte su questi temi, non c’era nessuno dei comitati cittadini sorti negli ultimi tempi per l’allarmismo provocato dall’installazione delle antenne di telefoni mobile.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!