Salento in piazza:si parte da Udine

Torna l’iniziativa interistituzionale “Salento in piazza”: Udine la prima tappa del villaggio-salento

Riparte da Udine, da venerdì 10 a domenica 12 novembre, “Salento in piazza”, l'iniziativa di promozione territoriale organizzata da Provincia, Camera di Commercio, Azienda di Promozione Turistica e Comune di Lecce

Nella centralissima Piazza Duomo sarà allestito il villaggio-Salento, dove sarà possibile degustare e acquistare i prodotti tipici salentini più disparati, da quelli al forno ai latticini, dal vino all’olio d’oliva, ai dolci tipici alle specialità conservate sottolio Uno stand istituzionale illustrerà i tanti aspetti dell’offerta turistica salentina: risorse culturali, artistiche ed ambientali, strutture ricettive e servizi turistici, manifestazioni ed eventi che si svolgono durante l’anno sul territorio. La manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, rientra tra le iniziative di promozione del territorio salentino previste dal Protocollo stipulato anche per il 2006 tra gli enti citati e mira alla promozione integrata delle diverse risorse che caratterizzano il territorio, ponendo in primo piano, nel caso specifico, i prodotti eno-gastronomici. “Si tratta – afferma Maria Rosaria Manieri, assessore provinciale al Turismo, di un’azione molto concreta in cui, all’obiettivo immediato della creazione di opportuni contatti diretti tra produttori e operatori, si associa l’opportunità di mettere in vetrina i prodotti identificandoli con il territorio di provenienza, – conclude l’assessore – per una offerta turistica realmente integrata, rivolta ad un mercato di grande interesse quale è il Nord-est d’Italia”. “Salento in Piazza” proseguirà a Torino, dal 24 al 26 novembre, in concomitanza con l’incontro di calcio Juventus-Lecce e a Bologna, in Piazza Maggiore, nel mese di gennaio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!