Liberate Kash. Lo grida anche Belloluogo

Da ieri lo striscione anche sulla Torre

E’ stato collocato anche sulla Torre di Belloluogo di Lecce uno striscione con l’appello “Liberate Kash Gabriele Torsello”. Per sensibilizzare anche la comunità leccese, spiegano dall’Osservatorio che ha promosso l’iniziativa, e per non dimenticare il giornalista in difficoltà e la sua famiglia

Da ieri sulla Torre di Belloluogo di Lecce si vede lo striscione con l'appello: “Liberate Kash Gabriele Torsello!”. Quest’iniziativa ha lo scopo di sollecitare i cittadini ed in particolare le associazioni culturali e di volontariato, le associazioni professionali e di categoria, gli artisti e gli intellettuali a mobilitarsi, anche a Lecce, per esprimere con la partecipazione la solidarietà al giornalista salentino ed ai suoi familiari. L'Osservatorio che si è fatto promotore dell’idea, coordinato da Beniamino Piemontese, ha ringraziato Albeetar Fadl, rappresentante nel consiglio comunale di Lecce dei cittadini immigrati, per aver voluto dare la propria adesione all'appello lanciato dall'associazione durante i presidi pacifisti del 19 e del 22 ottobre scorso ed ha espresso la sua adesione piena alla richiesta, avanzata da Fadl, del pieno diritto alla sepoltura dei defunti mussulmani in un cimitero pubblico a Lecce.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!