E adesso cosa si fa?

La seconda sconfitta del Lecce inizia a sollevare molti quesiti. O dubbi?

Il Lecce gioca male e perde, gioca bene e perde: dove sarà la soluzione a questo enigma?

Lecce-Rimini: i giallorossi giocano male e perdono. Modena-Lecce: i giallorossi giocano bene (stando a quanto afferma Zeman) e perdono. Dunque, cosa si fa adesso? Qual è la soluzione per uscire da questo momento non favorevole? Sicuramente, non bisogna farne un dramma, non dobbiamo iniziare a strapparci i capelli. Certo, da parte nostra possiamo tentare di soddisfare la richiesta avanzata a tutta l’opinione pubblica e sarebbe, quella di non contribuire a creare un clima avverso, di sostenere invece la squadra, in questo momento. L’impegno possiamo anche garantirlo, ma tutto dipende dalla pazienza che ognuno di noi dimostrerà di avere. Fino a quando e fino a che punto saremo capaci di accontentarci di una buona prestazione e zero punti? Di quest’ultima gara a mister Zeman è piaciuta, appunto, la prestazione dei suoi ragazzi, il “solo” problema è stato il gol: già, perché questa squadra non riesce a finalizzare? Mancherà forse la giusta cattiveria sotto porta? E’ dunque una questione d’età o di schemi o di preparazione? E’ ancora presto per esprimere un giudizio definitivo in merito, ma siamo ancora in tempo per porci domande in attesa di un futuro prossimo (che significa “prestissimo”) in cui dovremo avere delle risposte che, con il cuore, ci auguriamo favorevoli e soprattutto fruttuose in termini di punti-campionato.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!