Più energia. Ma consapevole

Enel premia le scuole pugliesi

Spiegare ai giovani il valore delle scelte energetiche necessarie allo sviluppo del Paese. Enel ci prova, tramite un premio

Si terrà alle ore 11.30 di oggi, presso la Centrale “Federico II” di Cerano (Brindisi) ,la premiazione regionale del concorso “Energia in Gioco”, il progetto ludico-educativo di Enel, patrocinato dal MIUR, che nelle passate edizioni ha già registrato un notevole successo ed un numero elevato di adesioni da parte delle scuole italiane. “Energia in Gioco” mira a creare nei giovani la consapevolezza del valore e della problematicità delle scelte energetiche necessarie allo sviluppo del Paese; a far conoscere le modalità di produzione e distribuzione dell’energia elettrica e le nuove sfide del mercato; a creare consapevolezza sulle tematiche ambientali e sulle problematiche del consumo energetico; a promuovere una collaborazione sul territorio fra scuole, cittadinanza ed Enel. Durante la manifestazione di oggi saranno premiate la direzione didattica VII circolo “Gianni Rodari” di Brindisi e l’istituto tecnico commerciale “Nicola Valzani” di San Pietro Vernotico. Inoltre, riceveranno una menzione speciale la scuola elementare “Don Lorenzo Milani” – 2° lotto di Brindisi, la scuola media “Dante Alighieri” di Bitritto (Ba), la scuola media “Publio Virgilio Marone” di Francavilla Fontana (Br) e il liceo scientifico “San Simone” di Conversano (Ba).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!