“Ds fratturati”

Poli Bortone critica l’atteggiamento di Frisullo

Adriana Poli Bortone interviene in merito alla polemica tra Provincia di Lecce e Regione Puglia sulle destinazione dei fondi Cipe: “Il dirigismo regionale schiaccia le istituzioni locali”

“La vicenda Pellegrino-Vendola-Frisullo, oltre che evidenziare una chiara frattura interna ai Ds ormai evidente in più circostanze (vedi il recente caso Fasano-Rotundo), mette in luce, ed è l’aspetto più grave, un dirigismo regionale ed un accentramento di poteri che pretende di schiacciare tutte le istituzioni locali”. Questo il commento di Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, alle recenti polemiche tra Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce, ed i vertici del Governo regionale in merito alla destinazione dei fondi Cipe. “Sta di fatto – continua il primo cittadino – che come il Governo nazionale di sinistra non concerta con nessuno, se non con Cgil, allo stesso modo il Governo regionale spartisce la torta della delibera Cipe sui fondi FAS senza a concertare con il territorio. In questo caso nemmeno la finzione della politica dell’ascolto. Quanto a Frisullo, che per giustificare il mancato coinvolgimento della Provincia di Lecce, ha voluto pesantemente ricordare a Pellegrino la nomina a presidente delle Terme, non posso neanche parlare di caduta di stile, perché invece l’affermazione è proprio nello stile di un personaggio che, al pari di me, potrebbe pure tirarsi indietro dalla scena politica pluri-occupata da troppo tempo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!