La Pegaso mette le ali

Ottimi risultati per l'imbarcazione salentina Pegaso alla regata di Trieste

La Pegaso, l’imbarcazione salentina sponsorizzata dalla Provincia, ha ottenuto un ottimo risultato giungendo 12esima in classifica generale e quarta nella categoria maxi

Alla manifestazione velica, svoltasi a Trieste nei giorni scorsi, hanno partecipato 1.780 imbarcazioni. Il “Pegaso” è giunto 12° in classifica generale e 4° nella categoria “Maxi” composta da ben 25 imbarcazioni sino a 19 metri di lunghezza (categoria nella quale ha vinto l'imbarcazione slovena “Esimit”). Vincitrice della classifica generale è risultata l'imbarcazione “Alfa Romeo”, lunga oltre 30 metri, di un armatore neozelandese appartenente alla categoria “Super maxi”. La regata è partita alle ore 10 di domenica 8 ottobre con un vento di bora a 20 nodi che ha permesso al “Pegaso” di navigare al meglio con il gennaker e di virare la prima boa da sesto in classifica. A metà regata purtroppo il vento è calato totalmente e numerose imbarcazioni hanno sopraggiunto e superato il Pegaso che però, all'ultimo lato della regata, ha riguadagnato alcune posizioni, giungendo appunto 12° in generale e 4° di categoria. Grande l’entusiasmo del team, che ha visto a bordo, oltre agli armatori Paolo Montefusco al timone e Giuseppe Miglietta alla randa, numerosi atleti e amici salentini, tra cui il tattico locale pluri titolato Gianfranco Noè ed alcuni rappresentanti degli sponsor dell'imbarcazione. Il Pegaso, ormeggiato in banchina di fianco alla più agguerrita “Alfa romeo” e ad altre imbarcazioni protagoniste, ha vissuto appieno il clima euforico della manifestazione, vera e propria festa della vela, dando grande valore e visibilità ai suoi sponsor: Provincia di Lecce, azienda Calvi S.p.a., Sergio Tacchini, cantiere Damarin di Brindisi e Marina di Brindisi Bocche di Puglia e Associazione italiana donatori di midollo osseo ADMO, della quale è testimonial. Il pregevole risultato ottenuto dall’equipaggio salentino alla “Barcolana” di Trieste, dichiara Salvatore Capone, assessore provinciale allo Sport, sul cui scafo spiccava il marchio “Salento d’Amare”, conforta ancor di più le scelte che la Provincia ha deciso di seguire nel mondo dello sport. Dopo il calcio, il volley e la pallamano, ecco il mondo della vela: e puntualmente arrivano i successi. Il risultato finale, che ricalca il successo dello scorso anno, è molto soddisfacente perchè conseguito nell'ambito di una delle manifestazioni mondiali sempre più difficili e di maggiore prestigio, come testimoniato anche dall'interesse dei media tra i quali Rai 2 che ha trasmesso la manifestazione in diretta tv. Bene anche l'imbarcazione “Moonshine”, vecchia rivale del Pegaso che, con al timone Sandro Montefusco, è giunta 23^ in generale e 3^ nella propria categoria “Classe zero”. Soddisfazione anche per la “Veleria Montefusco” che ha visto molte imbarcazioni da lei invelate arrivare sul podio. Per altre informazioni si può consultare il sito internet è www.montefuscosailingproject.it.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!