Poli: droga e politica, viva le iene

Il coordinatore di An in Puglia Adriana Poli Bortone si schiera con le Iene e torna a proporre il test dell’anti-doping per i politici

“Provocatorio o meno, quello delle Iene è un episodio che non può essere sottovalutato”. Questo il contributo del coordinatore di Alleanza nazionale in Puglia Adriana Poli Bortone al dibattito su droga e politica di questi giorni.

“Qualcuno ricorderà – sostiene Adriana Poli Bortone – che nei mesi scorsi sostenni la necessità dell’anti-doping per chi si accinge ad assumere responsabilità politiche. Fermo restando che ogni cittadino è libero di orientare la sua vita come vuole, in fatto di droga non posso che essere pienamente d’accordo con Giovanardi che ricorda come l’uso di droga, e particolarmente di cocaina, sia diffuso anche fra i senatori a vita (Colombo lo ha ammesso) – continua ancora il primo cittadino del comune salentino – la cocaina circola fra i più facoltosi, dunque professionisti, imprenditori, politici, e siccome costa chi la usa, Giovanardi ricorda ancora che è condizionabile e ricattabile specialmente se è in una posizione di responsabilità – inoltre prosegue ancora la coordinatrice di An Puglia – se non si può affidare una macchina ad un drogato, come qualcuno giustamente sostiene figuriamoci se si può affidargli la guida del Paese, di una Provincia, di una Città. Forse l’episodio delle Iene – conclude Adriana Poli Bortone – è un richiamo al senso di responsabilità collettiva, cioè a tutti quelli elettori che sono chiamati a scegliere da chi vogliono essere governati. Viva le Iene allora se son servite a dare un sano scossone!”

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!