Casarano: chi rifarà le strade

Accordo raggiunto tra Comune e Italcogim Spa

La Italcogim finanzierà i lavori di ripristino, ad essa dovuti secondo convenzione, sulle strade principali della città in precarie condizioni di manutenzione. I ripristini sulle altre strade, classificate come secondarie, verranno effettuati con mezzi e finanze comunali

Palazzo dei Domenicani e “Italcogim spa”, la ditta appaltatrice della realizzazione della rete del gas metano, sono pervenute ad un accordo per il rifacimento delle principali strade cittadine. La società si impegna a compensare i lavori di ripristino, ad essa dovuti secondo le norme contenute nella convenzione, sulle strade principali della città caratterizzate da precarie condizioni di manutenzione dei tappetini superficiali e indicate dall’amministrazione comunale. I ripristini necessari sulle altre strade, quelle che l’Assessorato ai Lavori Pubblici classificherà come secondarie, verranno effettuati con mezzi e finanze comunali. Tra gli effetti “collaterali” della metanizzazione del territorio comunale, in corso da alcuni anni, risalta il dissesto di quasi tutte le strade della città. Il ripristino dei tappetini finali di asfalto, infatti, operati dopo le migliaia di allacci alla rete delle varie abitazioni, si è rivelato del tutto insufficiente e inadeguato su numerosi tratti stradali. I problemi sorti a seguito dei lavori di allaccio alla rete, tra l’altro, hanno provocato le proteste di cittadini e automobilisti che hanno rilevato la precarietà dei percorsi urbani. L’Amministrazione comunale ha già programmato il rifacimento completo delle strade interessate, cominciando con la sistemazione di via Nardò, importante arteria del traffico cittadino, avvenuta nei mesi scorsi. A tal proposito, nei giorni scorsi, Palazzo dei Domenicani ha inoltrato specifica richiesta alla “Italcogim spa” per conoscere “la superficie di ripristini spettante riferita alla metanizzazione dei tronchi principali”, con lo scopo di realizzare, previa idonea attività di fresatura, i manti di usura finale a compensazione e per l'intera larghezza stradale su un determinato numero di strade comunali. In sostanza, la “Italcogim”, che ha in carico una superficie complessiva di circa 70.000 metri quadrati in ripristini del manto stradale, effettuerà questi lavori non nei tratti precisi in cui si è verificato il taglio della strada, ma sulle principali arterie cittadine individuate dall’amministrazione comunale. Spetterà al Comune, e non più alla ditta appaltatrice, l’onere di sistemare le vie meno importanti. La giunta municipale ha già deliberato l’atto con cui si determinano i criteri dell’accordo. Le prime strade che saranno sistemate dalla “Italcogim” grazie a questo accordo sono via IV Novembre, via Poerio, via provinciale per Collepasso, via Taurisano. “L’intesa raggiunta con la società – afferma Luigi Crudo, assessore ai Lavori Pubblici – ci consente di abbreviare di gran lunga i tempi dei lavori di rifacimento del manto di alcune strade. L’amministrazione comunale, con la proposta avanzata e successivamente accettata dalla società che gestisce la metanizzazione, ha dato una soluzione ad un problema non più procrastinabile. D’altro canto – osserva Crudo – il ripristino operato sinora si è rivelato a dir poco insufficiente su alcuni tratti stradali letteralmente disastrati”. Nei prossimi giorni sarà determinato l’elenco completo delle strade interessate dal rifacimento e la data dell’inizio lavori.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!