Grande festa per la Salento d’amare

Per la Taviano Volley, sabato 16 settembre giornata memorabile: vittoria contro il Bari nella gara d’esordio e la presentazione ai tifosi del team giallo-rosso

Al “William Ingrosso”di Taviano la formazione di Roberto Masciarelli ha aperto la nuova stagione agonistica con una vittoria nell’amichevole contro l’Abasan Bari: ed ora si guarda al campionato

Continua a crescere la Salento d'amare di Roberto Masciarelli. Nella gara amichevole di sabato 16 settembre al “William Ingrosso” contro l'Abasan Bari, i giallo-rossi hanno dimostrato di essere già nella condizione giusta per affrontare il campionato e hanno sfoderato una prestazione confortante in vista proprio dell'esordio esterno di domenica prossima. Nel 3 a 0 finale, ottenuto con scioltezza dalla squadra (25-17, 25-16, 25-21 i parziali del match) il tecnico anconetano ha schierato, con De Pandis libero, la diagonale De Giorgi-Liefke, Tomassetti e Belardi a far coppia di centro, ed il duo formato da Dante ed Ereu a pungere dalle bande. A metà del secondo set spazio anche per Zanette, che ha rilevato il capitano della nazionale venezuelana Ereu. La serata poi è proseguita nella piazza principale di Taviano. Società, atleti e staff tecnici e medici hanno accolto l'abbraccio dei tantissimi tifosi ed appassionati di volley venuti per onorare l'appuntamento della presentazione ufficiale del team guidato da Roberto Masciarelli. Hanno partecipato Salvatore D’Argento, sindaco di Taviano, Rocco D’Argento, assessore comunale allo sport e Salvatore Capone, assessore allo sport della Provincia di Lecce, in qualità di rappresentante dello sponsor istituzionale della società dei fratelli Donato e Walter Bruno. Momento clou della manifestazione è stata l'attribuzione della presidenza onoraria del club giallo-rosso a Lorenzo Ria, tavianese e tifoso doc della Salento d’amare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!