Piste ciclabili: via alle selezioni

La Regione avvia una selezione di professionisti ed organismi esperti per l’affidamento degli incarichi specifici necessari alla creazione di itinerari ciclabili

L’elenco di esperti nella progettazione di reti ciclabili di media-lunga percorrenza sarà una risorsa a cui attingere per la realizzazione di una mobilità sostenibile

Nell’ambito del progetto “Cyronmed” (Cycle route network of Mediterranean), la Regione avvia una selezione di professionisti specializzati per la realizzazione di piste ciclabili a media-lunga percorrenza. Le domande dovranno essere presentate entro il cinque settembre prossimo. Si ricercano varie figure professionali: esperti in progettazione di reti ciclabili di media-lunga percorrenza, esperti di ciclabilità, assistente al project manager/project management unit. Elementi preferenziali, la partecipazione a studi di fattibilità e a progettazioni di reti ciclabili di media-lunga percorrenza e l’esperienza in progetti e/o azioni finalizzate allo sviluppo delle reti ciclabili e della mobilità sostenibile e non motorizzata. Il progetto intende realizzare uno studio di fattibilità itinerari ciclabili di media-lunga percorrenza dei progetti di reti ciclabili “Euro Velo e BicItalia”. Vi partecipano le regioni Puglia, che coordina il tutto, Basilicata, Calabria, Campania, le Municipalità greche di Atene e Karditsa, l’ente del turismo di Cipro e il ministero delle infrastrutture di Malta. L’elenco che verrà stilato, quindi, sarà a disposizione di tutti e costituirà un’indiscussa risorsa professionale a disposizione di ciascun partner coinvolto nell’iniziativa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!