Festa di Sant’Oronzo

Ecco tutte le novità per la circolazione veicolare

In occasione delle festività per i Santi Patroni di Lecce Oronzo, Giusto e Fortunato il settore Mobilità e Trasporti ha emesso un’ordinanza che disciplina il flusso automobilistico nelle aree interessate dalle iniziative in cartellone

È fissato il divieto di transito a tutti i veicoli dalle ore 07:00 alle ore 24:00 nei giorni 23, 24, 25, 26 e 27 agosto nelle vie XXV Luglio (tratto compreso tra via Matteotti e via Fazzi), via Trinchese (tratto compreso tra via XXV Luglio e via Templari), via Di Biccari, via Alvino, via Fazzi, via Verdi, viale Marconi, viale Cavallotti (corsia interna), via Maremonti (tratto compreso tra via Acaja e via XXV Luglio), corte San Blasio, corte dei Tolomei, via Cavour (tratto compreso tra via De Simone e viale Marconi) e piazza Libertini. Dal divieto sono esclusi gli operatori commerciali assegnatari di posto nonché gli operatori giornalieri di piazza Libertini che, ad operazioni di montaggio ultimate, dovranno spostare gli autocarri ed i mezzi di trasporto fuori dalla zona della fiera-mercato, a meno che non riescano a far rientrare il proprio mezzo nei limiti del posteggio assegnato, senza ostruire i passi carrabili e le strade di accesso e consentendo il regolare transito pedonale ed il passaggio degli eventuali mezzi di soccorso e di polizia. Inoltre, gli operatori hanno l’obbligo tassativo di munirsi di apposito contenitore per i rifiuti al fine di rispettare le norme igienico-sanitarie, provvedendo quotidianamente a mantenere perfettamente pulito lo spazio occupato e a depositare i propri rifiuti negli appositi cassonetti. Sono esclusi dal provvedimento (dalle ore 07:00 alle ore 18:00 dei giorni 23, 24, 25, 26 e 27 agosto) anche i veicoli dei residenti di via XXV Luglio (tratto compreso tra via Costa e via Di Biccari) solo per raggiungere i propri passi carrabili, i taxi, i possessori di permesso di transito e sosta del settore “I” per la zona a traffico limitato di via Rubichi e via dei Mocenigo, limitatamente al varco di via XXV Luglio/Costa/Matteotti per il solo parcheggio sulle vie Rubichi e dei Mocenigo, i veicoli commerciali dei fornitori ed i bus elettrici. È fissato, inoltre, il divieto di fermata con rimozione forzata dalle ore 07:00 di mercoledì 23 alle ore 24:00 di domenica 27 agosto lungo via XXV Luglio (ambo i lati), via Verdi (ambo i lati), via Fazzi (ambo i lati), via Alvino, via Di Biccari (ambo i lati), viale Marconi (ambo i lati), viale Lo Re (ambo i lati nel tratto compreso tra viale Marconi e piazza Italia), viale Cavallotti (corsia interna), piazza antistante Porta San Biagio, via Costa (lato sinistro, nonché quello destro nel tratto compreso tra via XXV Luglio e piazzetta De Sanctis), piazza Libertini, via Maremonti (ambo i lati nel tratto compreso da via Grandi a piazza Vittorio Emanuele). È prevista, poi, dalle ore 07:00 di mercoledì 23 alle ore 24:00 di domenica 27 agosto l’inversione del senso unico di circolazione veicolare lungo via Maremonti (nel tratto e senso compreso da via Grandi a piazza Vittorio Emanuele). L’ordinanza dispone quindi la collocazione di blocchi w.c. mobili (anche per disabili) nei siti di piazza Libertini, piazza Italia, viale Cavallotti e piazzale Rozzi. È fissato, inoltre, il divieto di transito a tutti i veicoli (ad eccezione dei bus urbani, taxi, mezzi di soccorso e di polizia) dalle ore 18:00 alle ore 24:00 dei giorni 23, 24, 25, 26 e 27 agosto lungo via XXV Luglio, viale Lo Re (tratto compreso tra viale Marconi e piazza Italia), via dei Perroni, via dei Verardi (tratto compreso tra viale Lo Re e via Brancaccio), viale Otranto (tratto compreso tra viale Don Minzoni e piazza Schipa), via Cavour, via De Simone, via Brunetti, via San Lazzaro (tratto compreso tra piazza Schipa e via Cavallotti), via 47esimo Reggimento Fanteria (tratto compreso tra via Romano e viale Cavallotti), viale Cavallotti (corsia esterna), via Maremonti (tratto compreso tra via Grandi e via XXV Luglio), via Augusto Imperatore, via Rubichi (tratto compreso tra piazza Sant’Oronzo e via Tiso), via Garibaldi (corsia interna, dall’inizio dello spartitraffico a via XXV Luglio). È fissato, quindi, il senso unico di circolazione veicolare su viale Don Minzoni (da viale Otranto a via Lupinacci) e viale De Pietro (da via Costadura a piazza del Bastione). L’ordinanza prevede, poi il divieto di transito a tutti i veicoli fino alle ore 24:00 di sabato 02 settembre nel piazzale Rozzi (area adiacente il lato est dello Stadio, che ospiterà il complesso delle giostre) e, infine, il divieto di transito e di rimozione forzata a tutti i veicoli dalle ore 21:00 alle ore 24:00 di sabato 26 agosto lungo via Potenza (da via Firenze a via Cagliari), via Cagliari (tra via Potenza e via Pescara), piazza Madre Teresa di Calcutta (limitatamente alla corsia compresa tra via Avellino e via Cagliari) e via Pescara (nel tratto compreso tra via Potenza e via Palermo) ed il divieto di fermata con rimozione forzata lungo la strada provinciale n. 364 Lecce-San Cataldo, la tangenziale Est e tutti i cavalcavia e gli svincoli ricadenti su queste arterie. Quest’ultimo sito (ex località Masseria Sant’Elia) è quello individuato per i tradizionali fuochi d’artificio, in programma sabato 26 agosto alle ore 24:00. La decisione si è resa opportuna non solo per motivi di sicurezza e per la ulteriore salvaguardia della pubblica incolumità, ma anche perché lo spettacolo pirotecnico potrà essere meglio ammirato sia dalla zona 167/A, sia dalla complanare affiancata alla Tangenziale Est in prossimità del complesso commerciale City Moda. Nella zona potranno trovare parcheggio diverse auto, senza costituire intralcio alla normale circolazione veicolare. Per evitare ingorghi e difficoltà nella circolazione veicolare l’amministrazione comunale mette a disposizione navette gratuite dai parcheggi dell’ex Foro Boario, ex Carlo Pranzo e via Torre del Parco per raggiungere la festa e una da via XXV Luglio per raggiungere piazzale Rozzi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!