Due corse in piu’ tra l’aeroporto di Brindisi e Lecce

La Sita ha aumentato le corse delle navette dopo le richieste del vertice

La società Sita, che gestisce il servizio di trasporto passeggeri con navetta dall’aeroporto di Brindisi verso la città di Lecce, ha inserito due corse supplementari rispetto a quelle esistenti fino ad oggi, in modo da completare e rendere più efficace il servizio stesso.

In considerazione delle esigenze dettate dall’aumento del flusso di passeggeri in coincidenza della stagione estiva., la Sita, società che gestisce il sevizio di trasporto passeggeri con navetta dall’aeroporto di Brindisi, verso il capoluogo salentino, ha aumentato le corse supplementari rispetto a quelle esistenti fino ad oggi, per rendere più completo il servizio. Com’è noto, il 24 luglio scorso il Comune di Lecce aveva convocato una riunione con i rappresentanti di Provincia di Lecce, Camera di Commercio e Azienda di Promozione Turistica per affrontare la questione generale dei servizi legati al turismo ed, in particolare, proprio quella del servizio in questione, dopo le segnalazioni di diversi cittadini che ne avevano lamentato la precarietà e l’insufficienza dovuta alla frequenza delle corse ed alla corrispondenza delle stesse con gli orari di arrivo e partenza degli aerei. Un confronto, a seguito del quale i rappresentanti dei soggetti istituzionali presenti si sono impegnati per rendere adeguato un servizio che risulta fondamentale per il turismo salentino soprattutto in questa stagione. “Con il nuovo assetto delle corse tra lo scalo aeroportuale brindisino e la città di Lecce – commenta con soddisfazione l’assessore al Turismo, Comunicazione e Marketing Territoriale Severo Martini – i disagi e le difficoltà di chi deve raggiungere Lecce dal Papola-Casale e viceversa dovrebbero ridursi notevolmente. Siamo evidentemente soddisfatti, perché in brevissimo tempo siamo riusciti a dare una risposta importante a chi lamentava la precarietà del servizio. Due corse in più sono fondamentali e rendono decisamente più agevole il collegamento. La sollecitazione dell’amministrazione comunale è risultata decisiva. Peraltro – conclude l’assessore Martini – auspico che la Sita, così come abbiamo chiesto nella riunione di due settimane fa, possa spostare di trenta minuti una corsa la cui partenza da Brindisi è fissata troppo a ridosso dell’orario di arrivo di uno dei voli più frequentati, con logiche difficoltà di coincidenza tra il momento dell’atterraggio dell’aereo e quello di partenza della navetta”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!