Premio Barocco: è ancora polemica

Replica della Poli Bortone a chi ha criticato l’arrivo a Lecce della manifestazione

Scontro sul futuro della famosa kermesse della città di Gallipoli, il sindaco del capoluogo salentino risponde a chi aveva criticato l’arrivo della manifestazione a Lecce

“Credo che il ridicolo abbia raggiunto i massimi livelli”. Così il sindaco Adriana Poli Bortone commenta le dichiarazioni di chi critica l’arrivo a Lecce del Premio Barocco. “E nel ridicolo della sua arrogante e miope partigianeria – continua il primo cittadino – c’è la Sinistra. Qualche esempio: se il Premio Barocco va a Galatina, la diessina Antonica è democratica, mentre se va a Lecce la Poli Bortone è autoritaria; se un Governo di centrodestra fa dei decreti condivisi è autoritario, mentre se Bersani se ne infischia di sindacati e categorie è comunque democratico. E ancora: se un termovalorizzatore lo si costruisce nel Salento è inquinante, se se ne fanno tre a Bologna emanano Chanel n. 5. Un po’ come dire che se un servizio pubblico lo svolge uno di Destra è un disastro. Dalle dichiarazioni odierne sul Premio Barocco – puntualizza, infine, Adriana Poli Bortone – un fatto emerge con prepotenza: se non ci fosse stato dibattito sul Premio qualcuno non sarebbe riuscito nemmeno a dire: ”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!