Che Luxuria in Parlamento

Il vero pericolo per la democrazia sfugge al tribunale “Porta a Porta”

Previti dentro. E Vladimir Luxuria a piede libero (in scomodi tacchi a spillo, ovviamente) in Parlamento

Hanno arrestato Cesare Previti. Ma il vero pericolo per la democrazia italiana è l’elezione in Parlamento di Vladimir Luxuria. Questo pericoloso criminale in borsetta e tacchi a spillo rischia di sovvertire l’ordine democratico dello Stato e deve necessariamente essere catturato e processato davanti al Supremo Tribunale del Popolo di “Porta a Porta”. Ricordiamo che lo stesso tribunale ha già assolto Previti e Dell’Utri, per non parlare di Anna Maria Franzoni che è colpevole solo per i giudici che gli hanno dato trent’anni. Il resto d’Italia è convinta della sua innocenza sentenziata dall’eccellentissimo giudice Vespa. Casare Previti Tra le altre non possiamo non citare l’assoluzione televisiva di Giulio Andreotti colpevole di concorso esterno in associazione mafiosa, reato commesso fino alla primavera del 1980, così come confermato dalla Cassazione, ma la pena non può essere scontata perché tale reato è andato in prescrizione. La Suprema Corte di Cassazione, però, è brutta, è notoriamente un covo di comunisti e terroristi, come si permette di giudicare senza che prima si sia pronunciato il sommo giudice Vespa?!

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!