Capone: “Si fa presto a dire crisi”

Difficoltà ma anche punte di eccellenza

L’intervento di Loredana Capone, vicepresidente della Provincia di Lecce, a commento dei dati sull’export salentino presentati nei giorni scorsi dalla Camera di Commercio di Lecce

“I dati sui flussi import-export, diffusi dal presidente della Camera di Commercio, di fonte Istat, confermano quanto già noto sulle dinamiche produttive che negli ultimi anni stanno interessando i principali comparti della provincia di Lecce. Già il Programma Strategico Provinciale metteva in evidenza un calo delle esportazioni del 24% nel quadriennio 2001-2004, dovuto essenzialmente alla crisi del comparto Tac che da solo copre una quota rilevante (circa il 68%) del totale delle esportazioni della provincia. I dati del 2005, esposti dal presidente Prete, non fanno che confermare questa linea di tendenza: di un calo, cioè, dell’export dovuto principalmente alla crisi del settore Tac ma non descrivono in maniera esaustiva la complessa realtà economica della provincia di Lecce e non danno conto di punte d’eccellenza che hanno ancora dimensioni notevoli per numero di addetti e volume di vendite, superiori a quelle di molte aziende dello stesso settore di altre parti d’Italia. Non solo: i dati risentono anche dei processi di delocalizzazione effettuati da alcune di queste aziende e del fatto, come ha ben notato Antonio Scarlino, che molte imprese vendono direttamente agli uffici italiani della GDO (Grande Distribuzione Organizzata) che a loro volta smistano, in vario modo, le merci alle consorelle estere. Sarebbe errato, a mio parere, far emergere dalla lettura di questi dati la sensazione di una provincia in declino. Ci sono, ad esempio, settori, come quelli trainati dalla Fiat macchine movimento terra, che hanno aumentato le esportazioni nel 2005, alimentando un indotto locale di ben 31 aziende e ci sono molte aziende che si stanno avvalendo di rapporti di collaborazione con l’Università per fare salti di qualità notevoli nell’innovazione tecnologica. Anche l’agroalimentare salentino merita ampia citazione quando si vogliono individuare i punti forza dell’industria locale, come è emerso nella recente convention nazionale della Federalimentare svoltasi proprio a Lecce. Molti nostri marchi si difendono con successo nel mercato locale e nazionale e ci sono industrie della chimica fine impegnate in ricerche biotecnologiche avanzatissime con risultati straordinari. Di grande spessore è, anche, il distretto tecnologico costituito recentemente fra Università e ISUFI che speriamo possa produrre una forte ricaduta sul territorio. Insomma, la caduta dell’export deve farci seriamente riflettere elaborando, però, una valutazione d’assieme, complessiva e senza superficialità nell’indicare responsabilità e possibili rimedi: rimbocchiamoci le maniche, ciascuno secondo le sue competenze, ponendo in essere azioni ed interventi concreti e fattibili”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!