Maglie-Leuca: ok dell’Anas

Approvato il progetto di ammodernamento

Il consiglio di amministrazione dell’Anas ha stabilito che la strada statale 275 sarà interessata dai lavori di ammodernamento e adeguamento. Il progetto verrà presto trasmesso al Ministero di Infrastrutture e Trasporti per le procedure di approvazione (legge obiettivo).

L’allargamento della strada statale Maglie-Santa Maria di Leuca si farà. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione dell’Anas, che ha approvato nella riunione di ieri il progetto definitivo dei lavori di ammodernamento e di adeguamento della 275. Nelle prossime settimane il progetto verrà trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per le procedure di approvazione previste dalla legge Obiettivo. “L’intervento – ha spiegato Vincenzo Pozzi, presidente dell’Anas – consiste nell’allargamento e nella messa in sicurezza dell’attuale collegamento. La nuova strada collega il basso Salento alla rete principale nazionale ed in particolare al corridoio di interesse nazionale Adriatico-Lecce, Brindisi, Ancona. I lavori sono necessari perchè l’arteria non soddisfa più i livelli di sicurezza richiesti e la sua larghezza è insufficiente ad assorbire i volumi di traffico”. “L’allargamento della strada – commenta con soddisfazione Giorgio Rosario Costa – è una delle opere pubbliche di primaria importanza. Oggi, dopo tante battaglie, abbiamo finalmente la possibilità di aiutare l’intera economia e l’offerta turistica salentina anche migliorando la viabilità, cosa che apre maggiori opportunità”. L’intervento, che si inserisce nel Piano decennale Anas 2003-2012 e nelle Convenzione Anas-Regione Puglia, sarà suddiviso in tre tronchi. Il primo riguarda la tangenziale est di Maglie, dove saranno realizzati una complanare in entrambe le direzioni; il potenziamento di tutti gli svincoli, alcuni dei quali attualmente non conformi alle norme in vigore e rotatorie per la connessione con la viabilità esistente. La seconda trance di interventi riguarderà la Scorrano-Montesano, dove verranno realizzate strade di servizio per l’eliminazione degli accessi diretti. La terza parte degli interventi si rivolgerà al tratto Montesano-Santa Maria di Leuca, dove sono previste due brevi trincee comprensive di una galleria artificiale a struttura scatolare che risolva le interferenze con la strada Tricase-Lucugnano e un elettrodotto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!