Il Salento che vogliamo

Petizione popolare su Casarano e il sud Salento

I risultati della petizione popolare indetta dal Tacco d'Italia all'ExpoCasarano. Tutti i voti, le idee e le proposte dei cittadini di Casarano e del basso Salento.

Cosa manca a Casarano per essere riconosciuta come il punto di riferimento del basso Salento? E cosa dovrebbe fare la provincia di Lecce per il sud Salento? Lo abbiamo chiesto a tutti coloro che hanno visitato lo stand del Tacco d’Italia all’ExpoCasarano, la manifestazione fieristica che si è svolta a Casarano nelle giornate dal 14 al 16 maggio. Centinaia di schede per migliaia di voti, 5160, per l’esattezza. Tutti i cittadini, casaranesi e non, hanno affidato a noi le proprie idee, proteste o consigli, sottoscrivendo la petizione popolare e lasciando un messaggio sul nostro “libro nero”. I risultati della votazione saranno girati agli amministratori: Remigio Venuti, sindaco di Casarano; Giovanni Pellegrino, presidente della provincia di Lecce e Antonio Musio, consigliere provinciale delegato al sud Salento. Dallo spoglio delle numerose schede emerge che la priorità non solo per i casaranesi, ma per i cittadini di tutti i paesi del basso Salento, sono le strade, poco sicure e agevoli. E, per quanto riguarda Casarano, emergenza sentita al pari della cattiva condizione delle strade è la mancanza di un cinema, nella città che, una volta, poteva vantarne tre. Ecco i risultati della petizione: // Cosa manca a Casarano per essere riconosciuta come il punto di riferimento del basso Salento? – Strade scorrevoli e ben tenute 18% – Un cinema 18% – Il centro storico restaurato e chiuso al traffico 13,6% – Iniziative culturali di grande richiamo 13,5% – Spazi verdi e arredo urbano 12% – Una vita notturna da vero centro turistico 10,9% – La squadra di calcio in serie C 7,5% – Un grande mercato, sia coperto che settimanale 6,5% // Cosa dovrebbe fare la Provincia di Lecce per il sud Salento? – Rendere più sicure e scorrevoli le strade 19,2% – Concedere incentivi per il recupero dei centri storici 16,7% – Fare dell'emergenza TAC un'assoluta priorità 14,7% – Ristrutturare le scuole superiori dotandole di laboratori e palestre 12,9% – Potenziare il servizio “Salento in bus” verso il sud 12,8% – Creare un coordinamento per la valorizzazione delle marine minori 8,7% – Un Salento d'Amare anche per le piccole società sportive 8% – Realizzare un maggior decentramento amministrativo 7% Si sono impegnate nella votazione tutte le fasce della cittadinanza, più o meno giovani, tutte con lo stesso impegno e la stessa determinazione. E, con lo stessa serietà, hanno avanzato richieste o proposte alle amministrazioni, comunale e provinciale. Innanzi tutto, un lavoro per i giovani, ma anche spazi per la cultura e migliori collegamenti tra le marine per l’incremento del turismo. Ognuno ha dato la propria ricetta. Ora, sta agli amministratori fare la loro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!