Diario Africano/1

di Marilù Mastrogiovanni

La conferenza di apertura dei lavori dedicata da #Unesco a difendere la libertà di stampa, i giornalisti e le giornaliste.

La Namibia è al 24esimo posto nella classifica mondiale di Reporters senza frontiere. L’Italia è al 41esimo posto. È il primo paese in Africa per libertà di espressione e stampa e la sua dichiarazione di Windhoek, ratificata 30 anni fa, diede il là alle celebrazioni annuali di Unesco, istituendo la giornata mondiale per la libertà di stampa.

In questa conferenza inaugurale, dove ci sono i più alti esponenti delle università namibiane, con Guilhermo Canela, il responsabile del settore “Informazione e media” di Unesco, come potete vedere è rispettata la parità di genere. Al contrario di quanto accade in Italia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment