Cimitero dei feti. Da un lettore: ‘Sei come Hitler’

La lettera di un lettore, secondo cui difendere la legge 194 equivale ad essere come Hitler

Pubblico la lettera ricevuta da un lettore, che equipara la sottoscritta a Hitler per il fatto di difendere la 194. Non credo servano ulteriori commenti da parte mia. MLM Gent. MLM Dalla Grande Rete vedo che ha risposto alla mia. La ringrazio anzitutto del titolo: “Lettera da un grumo di cellule“. E' esattamente quello che desideravo. Purtroppo nelle quattro righe di risposta intravedo invece un relativismo… mostruoso: in modo non troppo diverso si esprimeva chi distingueva fra l'eliminazione di “lebensunwertige Leben” (vite indegne di vivere) e omicidio. Il primo era un “passaggio necessario” (difeso teoricamente ma praticato sostanzialmente in segreto) per la “sanità della stirpe germanica”, impegnata a conquistare il mondo, non a caso il decreto porta la firma di Hitler il 1° settembre 1939. Io non so la differenza fra diritto e reato, se questa la decide un referendum o il partito. So che far fuori qualcuno è male e amarlo è bene. Se bastasse che “nessuno ci ama” per affermare un diritto a uccidere, staremmo freschi! Non parlo a caso di partito: la prima legalizzazione dell'aborto in Europa è nell'Urss di Stalin (1920!) la seconda in Polonia sotto occupazione tedesca (1943), e solo per le polacche! Che gli angeli che continuiamo impuniti (dagli uomini) a sparare in cielo, La proteggano e La illuminino.

Leonardo Da Vinci

Le allego un ritratto dovuto alla mano di un eccezionale figlio indesiderato (ma non abbastanza) Leonardo da Vinci (che non è il suo cognome, visto che il cognome non l'aveva…) Marco Correlati: Una lettera da un 'grumo' di cellule Ecco l'editoriale che ha scatenato le polemiche: L'orrore di un albo per i bambini mai nati E la replica alle polemiche e alle minacce: Il cimitero degli embrioni. Seconda puntata Hanno scritto anche: Lecce, la giornalista antimafia contro l'iscrizione all'anagrafe e il cimitero dei feti: “Ecco il ghetto dei figli di stronze” Anagrafe e sepoltura feti. Minacce a Marilù Mastrogiovanni La legge 194: una notizia buona e una cattiva Giornalista pugliese: il feto non è un essere umano Anagrafe e sepoltura feti. Minacce a Marilù Mastrogiovanni Cimitero per i feti: l’attacco della giornalista pugliese

Leave a Comment