Lecce, bilancio e premiati dell’Arma

Lecce. Meno rapine, maggiore controllo del territorio. Numeri positivi, tanti encomi

Festeggiamenti anche a Lecce per i 200 anni dell’arma. Occasione, per il comandante provinciale Macrì per un bilancio in numeri Nelle attività di prevenzione e repressione generale dei reati, dal 01 giugno 2013 al 08 giugno 2014, i Carabinieri della provincia di Lecce, hanno garantito: – 69.000 servizi di controllo del territorio; – la denuncia di 4300 persone; – l’arresto di 627 persone; – un calo dei delitti in generale attestatosi al –3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; – una significativa diminuzione delle rapine, pari a circa il –12% Non meno significativo l’impegno nel contrasto alla criminalità locale comune e organizzata, di seguito alcune delle principali operazioni del periodo: – NUCLEO INVESTIGATIVO – Omicidio BIANCO – giugno 2013 Arrestati gli autori dell’omicidio di Massimo BIANCO, consumato in Martano il 27 giugno 2013; – NUCLEO INVESTIGATIVO – Omicidio ZUCCARO – luglio 2013 Arrestato l’autore dell’omicidio di Gianfranco ZUCCARO, consumato in san Cesario di Lecce il 07 luglio 2013 – COMPAGNIA DI CAMPI SALENTINA – Operazione PERSEO – ottobre 2013 12 persone arrestate per traffico di stupefacenti nell’area del Nord Salento (Salice salentino – Guagnano – Novoli); – NUCLEO INVESTIGATIVO – Rapina e conflitto a fuoco di due militari dell’Arma con 4 malviventi armati – Lequile – febbraio 2014 Arrestati i 4 autori della rapina all’Agenzia di Assicurazioni di Lequile, resisi responsabili di conflitto a fuoco con i militari della Stazione CC di San Pietro in Lama, accorsi per il primo intervento; – ROS e COMANDO PROVINCIALE LECCE – Operazione ALTA MAREA – febbraio 2014 21 persone arrestate per Associazione per delinquere di stampo mafioso, finalizzata alla commissione dei reati di traffico di stupefacenti, estorsione, rapina ed altro, nell’area di Vernole, Melendugno e Merine di Lizzanello – NUCLEO INVESTIGATIVO – Operazione AEQUANIUS – marzo 2014 7 persone arrestate per associazione per delinquere finalizzata all’usura. Per due dei sette indagati contestata anche l’aggravante dell’associazione mafiosa; A conclusione della manifestazione, sono stati conferiti le ricompense per la meritoria attività di servizio svolta, in particolare: – Insignito di Medaglia d’Oro al valor Civile, l’App. Sc. Stefano STIFANELLI effettivo alla Compagnia di Tricase, protagonista di un atto eroico compiuto a Quindici in provincia di Avellino, quando nel 1998 a seguito di alluvione che devastava le province di Napoli, Salerno e Avellino riusciva a trarre in salvo 3 donne destinate inevitabilmente a soccombere al fango e alla macerie della loro casa; – Insigniti della Medaglia d’oro al valore dell’Arma dei Carabinieri, gli App.ti Donato RUBICHI e Salvatore SCORRANO effettivi alla Stazione Carabinieri di san Pietro in Lama, protagonisti del conflitto a fuoco in Lequile del 06 febbraio 2014, alla presenza del Capo dello Stato; – Insignito di Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma, l’App. Sc. Benedetto PRESICCE, effettivo alla Stazione di Galatone che nel gennaio del 2013 riusciva a trarre in salvo un uomo rimasto intrappolato da un incendio nella sua casa; – Insignito di Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma, l’App. Sc. Daniele PACE, effettivo alla Stazione di San Cesario di Lecce che nel novembre del 2010, in provincia di Reggio Calabria riusciva a raggiungere e salvare da morte certa una donna che si stava lanciando da un viadotto; – Insigniti di Encomio Semplice del Comando Legione Carabinieri Puglia, il Lgt. Antonio SAPONARO e Mar. A s UPS Cosimo GIUDICE effettivi alla Compagnia Carabinieri di Campi Salentina, per l’arresto di 4 persone responsabili di tentato omicidio, rapina e sequestro di persona di un pastore; – Insigniti di Encomio Semplice del Comando Legione Carabinieri Puglia, il Ten. Rolando GIUSTI, il Mar A s UPS Adriano LEO, il Mar. Ca. Manlio MONTINARO e l’App. Antonio CIULLO effettivi alla Compagnia Carabinieri di Maglie, per l’arresto di 14 persone responsabili di rapine e traffico di stupefacenti; – Insigniti di Encomio Semplice del Comando Legione Carabinieri Puglia, il Ten. Rolando GIUSTI, il Mar. Ca. Manlio MONTINARO e l’App. Antonio CIULLO effettivi alla Compagnia Carabinieri di Maglie, per l’arresto di 9 persone responsabili di associazione per delinquere finalizzata ai furti di rame; – Insignito di Encomio Semplice del Comando Legione Carabinieri Puglia, Mar. A s UPS Vito DE GIORGI effettivo alla Compagnia Carabinieri di Gallipoli, per l’arresto di 5 persone responsabili di traffico di stupefacenti (in Bari 2011 – 2013); – Insignito di Encomio Semplice del Comando Legione Carabinieri Puglia, il Mar. A s UPS Massimiliano PETRACHI effettivo alla Compagnia Carabinieri di Lecce, per aver soccorso e salvato un uomo rimasto intrappolato dal crollo del solaio della propria abitazione, nonostante il pericolo di nuovi crolli (Taranto 2012); – Insignito di Encomio Semplice del Comando Legione Carabinieri Puglia, V. Brig. Sandro CATALDI effettivo al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Lecce, per l’arresto di 17 persone responsabili di traffico di stupefacenti (in Brindisi 2011 – 2013) – Insigniti di Elogio Scritto del Comando Legione Carabinieri Puglia, gli App.ti Andrea SAPONARO e Antonio MUSCO effettivi alla Stazione Carabinieri di Porto Cesareo per l’arresto di un pericoloso malvivente datosi alla fuga all’atto di un controllo, per detenzione di sostanza stupefacente.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!