Lecce in finale: 2-0 al Benevento

Lecce. Pinto e Zigoni avvicinano il traguardo. Si riparte domenica, dal Via del Mare

ph: Giovanni Evangelista LECCE – Ci si ritroverà, domenica prossima, al Via del Mare. Sull’erbetta giallorossa si scontreranno il Lecce ed il Forsinone, risultate vincitrici dei primi due match di play off, andata ritorno, rispettivamente contro il Benevento ed il Pisa. La gara di ieri dei salentini lascia ben sperare sull’esito del torneo. Una vittoria per 2-0 sul Benevento, grazie ai goal di Ferreira Pinto e di Zigoni, ha entusiasmato i tifosi.

Lecce
Lecce
Lecce
Lecce

Certo, non è stata facile. La formazione avversaria non ha voluto cedere ed ha lottato a denti stretti fino all’ultimo minuto. Un palo colpito sull’1-0 ha vanificato il tentativo di pareggiare i conti e poi ripartire nel secondo quarto di gara. Che, infatti, è iniziata con un calo di concentrazione ed anche di efficacia da parte degli undici di mister Brini.

Lecce
Lecce
Lecce
Lecce
Lecce

Il Lecce, dal canto suo, non si è mai adagiato sugli allori ed il raddoppio di Zigoni l’ha dimostrato, chiudendo definitivamente il match. Si riparte dal Via del Mare, adesso. E la promozione sembra dietro l’angolo.

Lecce
Lecce
Lecce
Lecce

// Il tabellino di Lecce-Benevento 2 a 0 LECCE: Caglioni (82’ Perucchini); Diniz, Vinetot, Abruzzese, Lopez; Salvi, Papini; Ferreira Pinto, Beretta (76’ Zigoni), Doumbia; Miccoli (cap.) (61’ Bogliacino)i. A disposizione: Martinez, De Rose, Barraco, Sales. Allenatore: Chini BENEVENTO: Baioco, Celjak, Mengoni (cap.), Padella, Som; Agyei, Davì (88' Doninelli); Melara, Mancosu (67’ Campagnacci), Negro (72’ Guerra); Evacuo. A disposizione: Piscitelli, Milesi, Dicuonzo, Montiel. Allenatore: Brini Marcatori: 20’ Ferreira Pinto, 87’ Zigoni Ammoniti: 51’ Miccoli Arbitro: Ros di Pordenone

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!