Mondiale in vista per i pugili pugliesi

Bari. Prosegue l’avventura azzurra, per tre pugili pugliesi, in attesa di un’eventuale convocazione per i prossimi Mondiali Youth

Bari. Prosegue l’avventura azzurra per i tre atleti pugliesi, convocati dal Responsabile Tecnico dell'Italia Boxing Maschile, Raffaele Bergamasco, in vista di un’eventuale selezione nella rappresentativa chiamata prossimamente ad alcuni prestigiosi eventi internazionali. Gilberto Perrone (Boxe Perrone, Taviano), Giannandrea Mineo (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto) e Arber Budani (Boxe Iaia, Brindisi), nei giorni scorsi sono stati impegnati in Sardegna, per un periodo di allenamento – insieme ad altri pugili italiani – conclusosi a sabato 18 gennaio sul ring del PalaSport A. Mura di Porto Torres. La serata di sabato scorso, ha visto impegnati i tre rappresentanti pugliesi – iscritti nella categoria Youth (nati nel ‘96 e nel ’97) – i quali hanno collezionato due vittorie ed una sconfitta, anche se l’esito dei rispettivi match, non sarà determinante per l’eventuale convocazione per la squadra che sarà impegnata ai Mondiali Giovanili di Sofia (AIBA World YOUTH Boxing Championships), in Bulgaria, in programma dal 6 al 20 aprile prossimi. La competizione, servirà anche per determinare i pugili europei che prenderanno parte ai Giochi Olimpici Giovanili di Nianjing (23-27 agosto). I tre pugili pugliesi, peraltro sono stati convocati dallo staff tecnico azzurro, anche lo scorso mese di dicembre in occasione della seconda sfida tra Italia e Croazia, ospitata al Ringside dell'Hotel Torre di Torre Matigge (Trevi). Sabato scorso, il 17enne Gilberto Perrone (kg 49), ha affrontato vittoriosamente il beniamino di casa, Jean Claude Cancedda (Pug Karalis, Sardegna); nei kg 75 affermazione anche per Giannandrea Mineo (17 anni il prossimo 25 gennaio) nella sfida contro il campano Michele Miraglia (Picardi Boxe); infine sconfitta nei kg 81 per il 17enne Arber Budani, al termine del match contro il laziale Kevin Di Napoli Kevin (Il Gladiatore Boxe Academy). La serata a Porto Torres è stata caratterizzata dal confronto tra la D&G Italia Thunder e l'Argentina Condors valido per la sesta giornata WSB. Presenti in Sardegna anche i rispettivi tecnici dei tre pugili pugliesi. “È stata una bella esperienza molto interessante – ha commentato il tenico Salvatore Cupri (Vivere Solidale con lo Sport) – Poi, poter lavorare in Sardegna e, nella fattispecie a Porto Torres, quindi al cospetto del mare, ha impreziosito il tutto. Peraltro abbiamo assistito all’inaugurazione dell’impianto sportivo dedicato alla memoria del compianto Alberto Mura, grande uomo di sport e amante del pugilato. Per quanto concerne al mio atleta (Mineo, ndr) posso affermare che il match affrontato è stato di pregevole fattura; proseguiamo questa avventura azzurra, per poi stare a vedere cosa accadrà. Di certo l’esperienza in Sardegna, si è articolata al cospetto della squadra della D&G Italia Thunder, quindi per i nostri ragazzi il poter stare a contatto con i vari Cammarelle, Russo, Valentino e soci, ha elevato la qualità e l’importanza di questa spedizione”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment