Regione, continua la formazione

Bari. Stanziati in tre anni 27 milioni di euro per la formazione, continuerà anche nel 2014 il binomio formazione – lavoro.

Bari. Pubblicato il nuovo Avviso “Piani Formativi Aziendali” per la Formazione Continua, lo strumento attraverso cui la Regione Puglia fornisce contributi finanziari alle imprese per sostenere lo sviluppo delle competenze e l'aggiornamento professionale delle lavoratrici e dei lavoratori pugliesi. “In tre anni abbiamo impegnato 27 milioni di euro per interventi destinati a progetti per la Formazione Continua – ha detto Alba Sasso, assessore alla Formazione e al Diritto allo Studio – Crediamo fermamente che la competitività del sistema economico e produttivo della Puglia passi attraverso l'adeguamento e lo sviluppo delle competenze e della professionalità dei dipendenti delle imprese. Sostenere la formazione continua significa continuare a tenere viva l'attrattività delle nostre aziende – ha concluso Sasso – Questa Amministrazione continua a ritenere fondamentale il raccordo tra politiche di formazione e politiche per il lavoro e lo sviluppo, per un sistema integrato ed efficace”. “I beneficiari della formazione – fa sapere l'Assessore al Lavoro Leo Caroli – saranno quindi i lavoratori occupati delle aziende pugliesi e i lavoratori dipendenti in CIG/ CIGS/ e CIG in deroga, ma anche gli apprendisti se l'intervento formativo è aggiuntivo rispetto a quello previsto dal contratto e dalla normativa vigente. Il capitale umano – conclude Caroli – è uno straordinario valore aggiunto delle aziende pugliesi e su cui la Regione Puglia continua ad investire per garantire competitività”. Con l'Avviso 4/2013 “Piani Formativi Aziendali”, pubblicato sul BURP n. 164 del 12/12/13, la Regione Puglia fornisce contributi economici alle imprese pugliesi che presenteranno richiesta di finanziamento per i relativi piani formativi. L'importo complessivo delle risorse a bando è di € 9.000.000,00, ma il contributo pubblico per ogni singolo piano formativo aziendale non può superare l'importo di € 1.000.000,00. Con i 9 milioni di euro dell'Avviso 4/2013, in tre anni la Regione Puglia, per le politiche di formazione continua, ha impegnato complessivamente 27 milioni di euro: con l'Avviso 10/10 ha finanziato piani formativi per 10 milioni di euro, con l'Avviso 8/2011 3 milioni di euro a sostegno dei soggetti formatori e con gli Avvisi FC/12 e FC/13, rispettivamente 1 milione e 4 milioni di euro per piani formativi propedeutici all'assunzione ed aziendali e pluriaziendali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!