Sigilli a 7 esercizi commerciali

Lecce. Accertate delle ripetute mancate emissioni dello scontrino o della ricevuta fiscale, per questo le fiamme gialle hanno messo i sigilli a 7 negozi

Lecce. Nell’ultimo scorcio dello scorso mese di novembre la Guardia di Finanza ha apposto i sigilli a 7 esercizi commerciali del sud Salento recidivi nella mancata emissione dello scontrino o della ricevuta fiscale. In particolare, la Compagnia di Gallipoli ha notificato cinque provvedimenti di chiusura ad altrettanti esercenti della Città Bella, di Matino, Nardò, Parabita e Galatina operanti nel commercio di materiale edile, nell’abbigliamento per adulti (2 negozi gestiti da cinesi), nell’ortofrutta e nella ristorazione. Nei loro confronti la sospensione dell’attività commerciale è stata disposta per un lasso temporale che, a seconda dei casi, varia dai tre ai cinque giorni consecutivi, con esclusione dei giorni di riposo settimanale e di quelli di chiusura programmata dell’esercizio. Inoltre, i Finanzieri della Tenenza di Casarano hanno apposto i sigilli ad un locale negozio di abbigliamento gestito da una cittadina di nazionalità cinese. L’esercizio rimarrà chiuso per cinque giorni. Stessa sorte è toccata ad un ambulante di Taurisano, nei cui confronti la chiusura dell’esercizio è scattata per tre giorni. Dall’inizio dell’anno, in tutta la provincia, sono stati eseguiti 79 provvedimenti di chiusura nei confronti di esercizi commerciali.

Leave a Comment