Al via i corsi di sommelier

Lecce. Si terranno corsi di primo e secondo livello per diventare sommelier, si terranno all’Hotel Tiziano

Lecce. Tutto è pronto per i corsi di primo e secondo livello di formazione professionale per sommelier, che avranno inizio martedì 26 novembre 2013 presso il Grand Hotel Tiziano di Lecce, a cura dell’Associazione Sommelier di Lecce (delegazione guidata da Amedeo Pasquino). Il primo livello approfondisce gli argomenti di viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio, che rappresentano le basi della professionalità del sommelier a partire dalla corretta temperatura di servizio dei vini fino all’organizzazione e alla gestione della cantina, e prevede degustazioni pratiche ad ogni lezione. Il secondo livello è tarato invece sulla tecnica della degustazione e sull’enografia nazionale e internazionale, anche in questo caso con prove pratiche ad ogni lezione; entrambi i corsi sono tenuti da relatori dell’Associazione Italiana Sommelier provenienti da tutta l’Italia. Ogni corso è composto da 15 lezioni, ciascuna della durata di circa due ore e mezza, con inizio alle 20. La grande novità di quest’anno è rappresentata dai corsi pomeridiani, sia per il primo che per il secondo livello (con inizio alle ore 15.30), per favorire i ristoratori che di sera sono ovviamente impegnati. Per entrambi i corsi il numero massimo di partecipanti è di 40 persone, pertanto gli interessati, al fine di garantirsi la partecipazione, sono pregati di curare l'iscrizione con ogni possibile urgenza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!