Zara, ecco la mia nuova squadra

Lecce. Presentata la nuova struttura organizzativa dell’Università del Salento guidata dal neo rettore Vincenzo Zara

Lecce. Il nuovo Rettore dell’Università del Salento Vincenzo Zara ha presentato la sua squadra di governo. Si tratta di una struttura snella, con compiti ben precisi e orientata all’operatività, alla specializzazione abbinata alla trasversalità e alla trasparenza, composta da un Prorettore vicario, tre Prorettori e otto Delegati. A queste figure si affiancano Referenti e Gruppi di lavoro, impegnati su temi considerati trasversali, su progetti specifici, in un arco di tempo ben definito o per adempimenti di legge. Come annunciato nel primo messaggio alla comunità universitaria, questa squadra sarà sottoposta a verifica entro un anno dall’inizio delle attività; ciò potrebbe comportare quella che il Rettore ha definito “manutenzione fisiologica”, sia in termini di deleghe sia in termini di nominativi: «Non esiste una squadra perfetta delineata ex ante», ha sottolineato Vincenzo Zara, “che possa affrontare solo sulla base di una previsione teorica le molteplici problematiche e attività connesse a un sistema complesso come quello universitario”. Il Prorettore Vicario sarà Vittorio Boscia, professore ordinario di Economia degli intermediari finanziari, Dipartimento di Scienze dell’Economia. I Prorettori: Mariaenrica Frigione, professore associato di Scienza e tecnologia dei materiali, Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione; Antonio Lucio Giannone, professore ordinario di Letteratura italiana contemporanea, Dipartimento di Studi Umanistici; Olga Lombardi, professore associato di Diritto privato, Dipartimento di Scienze Giuridiche. I Delegati Il Rettore Vincenzo Zara mantiene ad interim le deleghe alla Didattica, al Personale, all’Edilizia universitaria, ai Servizi informatici, alla Valorizzazione della ricerca. I delegati (in ordine alfabetico): All’Internazionalizzazione della Ricerca e fund raising: Giovanni Aloisio, professore ordinario di Sistemi di elaborazione delle informazioni, Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione. Al Bilancio: Mauro Biliotti, professore ordinario di Geometria, Dipartimento di Matematica e Fisica “Ennio De Giorgi”. Alla Conoscenza, ricerca e messa in valore dei Beni culturali: Letizia Gaeta, professore associato di Storia dell’arte moderna, Dipartimento di Beni culturali. Ristrutturazione organizzativa: Giovanni Laudizi, professore ordinario di Lingua e Letteratura latina, Dipartimento di Studi Umanistici. Rapporti con il Territorio: Amedeo Maizza, professore ordinario di Economia e gestione delle imprese, Dipartimento di Scienze dell’Economia. Agli Studenti: Giuseppe Patisso, ricercatore di Storia moderna, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo. Questioni giuridico-istituzionali: Maurizia Pierri, ricercatrice di Diritto pubblico comparato, Dipartimento di Scienze Giuridiche. Alla Ricerca: Ilaria Romeo, professore associato di Archeologia classica, Dipartimento di Beni Culturali. I Referenti (in ordine alfabetico) Comunicazione istituzionale: Stefano De Rubertis, professore straordinario di Geografia economico-politica, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo. Sicurezza: Antonio Ficarella, professore ordinario di Sistemi per l’energia e l’ambiente, Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione. Pari opportunità: Marisa Forcina, professore associato di Storia delle dottrine politiche, Dipartimento di Studi Umanistici. Servizio Sanitario Nazionale (SSN): Michele Maffia, professore associato di Fisiologia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambiente; Agenda digitale: Luca Mainetti, professore associato di Sistemi di elaborazione delle informazioni, Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione. Disabilità: Luigi Santoro, professore associato di Discipline dello spettacolo, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo. I Gruppi di lavoro Didattica Progettualità scientifica Internazionalizzazione

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!