Guagnano è il nuovo componente del piano promozione lettura

Lecce. Siederà al tavolo per la promozione della lettura presieduto dal ministro Bray, Maurizio Guagnano di Liberrima è il novo componente.

Lecce. Maurizio Guagnano, dell’azienda Liberrima di Lecce, sarà il nuovo componente del Gruppo di coordinamento del Tavolo interistituzionale per la realizzazione del Piano nazionale di promozione della lettura, presieduto dal ministro Massimo Bray. Il Tavolo ha funzioni di indirizzo, approfondimento e valutazione delle principali questioni riguardanti la promozione della lettura sul territorio nazionale e di formulazione delle proposte per la definizione dei contenuti del Piano nazionale di promozione della lettura. Al Gruppo di coordinamento spetterà un ruolo di particolare rilievo poiché, al fine di garantire il più ampio coinvolgimento dei soggetti che operano nell’ambito della promozione della lettura, dovrà definire i contenuti e predisporre tutte le attività riguardanti l’iniziativa. “Si tratta di un incarico prestigioso – afferma il presidente di Confindustria Lecce Piernicola Leone de Castris – che vedrà impegnato il collega Maurizio Guagnano, al fianco di tantissime personalità del mondo dell’arte, della cultura, dello spettacolo, con il fine di promuovere la lettura, che, oggi, purtroppo, a causa dei tanti stimoli a cui siamo sottoposti, viene spesso trascurata. E’ invece una priorità di tutti quella di risvegliare l’interesse per la lettura – non solo di libri, considerata la vasta gamma di opportunità offerte dalle nuove tecnologie – favorendo così lo sviluppo della coscienza civica e la crescita civile e sociale del Paese. Formulo, pertanto, a Maurizio Guagnano, a nome di tutti i colleghi dell’Associazione, gli auguri ed i complimenti per questa nuova sfida che si appresta ad intraprendere”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!