Una vittima per il maltempo nel tarantino

Taranto. Si teme anche ci siano 4 dispersi a causa del violento nubifragio di ieri, ritrovato il corpo di Rossella Pignarosa travolta dall'acqua

Taranto. Continua la conta per i danni del maltempo. Purtroppo si registra la prima vittima nel Tarantino, una donna di 30 anni, Rossella Pignarosa, travolta dalla furia dell'acqua vicino al ponte che attraversa il torrente a Ginosa. La sua Fiat 600 non ha retto l'urto del fiume di acqua trascinandola con se. Il corpo è stato ritrovato in mattinata dai sommozzatori. Le forze dell`ordine stanno ora rintracciando i proprietari di alcune auto trovate sul ciglio della strada nelle zone maggiormente colpite dal maltempo. La paura è che ci possano essere 4 dispersi. Intanto i comuni di Ginosa, Laterza e Lizzano hanno provveduto a chiudere le scuole. Molti i danni anche nel brindisino dove è esondato il canale Patri che attraversa il centro, anche al Perrino ci sono state delle infiltrazioni d'acqua. A Lecce anche grossi problemi di viabilità in tutta la provincia, da Gallipoli ad Acquarica del Capo. Una grossa voragine si è aperta nella zona dell'ospedale Santa Caterina di Galatina, a Seclì i vigili del fuoco hanno soccorso dei bambini bloccati nell'autobus della scuola. A Lecce chiuso il sotto passo di viale Leopardi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!