Fondazione San Rocco. Ancora polemiche

Ad un mese dalla festa a Ruffano si discute. Valorizzare le tradizioni o l’aspetto commerciale?

Ruffano. La polemica si accende attorno alla Fondazione San Rocco a Ruffano. Qualche settimana fa alcuni componenti del consiglio d’amministrazione avevano promesso battaglia contro il loro presidente Pasquale Gaetani, reo secondo loro di non avere gestito limpidamente l’evento di quest’anno, arrivando a coinvolgere la Prefettura. Ovviamente, a dare man forte ai consiglieri dissidenti, anche buona parte dell’opposizione consiliare di Ruffano, questo perché Gaetani, oltre ad essere presidente della Fondazione, è anche assessore comunale alla cultura e assessore provinciale. Ieri sera l’ennesimo capitolo di questa saga. Il Comune ha infatti deciso di organizzare per ieri un convegno e tirare le somme sulla serata del 18 agosto durante la quale è stato ospite Vinicio Capossela, per l’occasione sono stati invitati alcuni storici per discutere anche dell’aspetto più culturale. In realtà la miccia della polemica è stata riaccesa sui social network, l’annuncio di questo convegno non è stato risparmiato dalle polemiche. Scrive “Cittadini Protagonisti”, lista civica presente in consiglio: “Avrebbero potuto organizzare il convegno in largo San Rocco, magari a fianco del santuario così Gabellone avrebbe visto lo stato pietoso in cui versa quella zona. Sarebbe il caso di organizzare, proprio in quella zona, un altro convegno sulla notte del 15 agosto dove ognuno potrebbe dire la sua circa la tragicomica situazione che sta vivendo il nostro santo. Possiamo farlo insieme?” La polemica più spinosa è sicuramente quella riguardante lo svuotamento della notte del 15 agosto, regno della danza delle spade e della trazione a favore del concerto del 18, che qualcuno definisce in paese “rivale della Notte della Taranta”. Il clima non è decisamente disteso, se da una parte qualcuno definisce il concertone della Fondazione un qualcosa che toglie alla festa dall’altra ci sono i sostenitori che lo vedono come una buona cosa per l’economia del paese. Nella discussione cerca di far chiarezza Simona Manca, vice presidente della Provincia di Lecce la quale riferisce: “Sul piano politico e amministrativo proprio nei giorni scorsi ho ampiamente dichiarato in una lunga Commissione Cultura della Provincia che l’Ente non si sottrae alla riflessione sul futuro e sulle prospettive della Notte di San Rocco, ascoltando tutte le opinioni dei soci fondatori dell’iniziativa culturale; ciò sempre e comunque con l’obiettivo di non sminuire affatto o far perdere di valore un evento che grazie alla spontaneità e al culto di decine di migliaia di persone raggiunge oramai il grande pubblico nazionale e non solo. Inoltre, è bene ricordare che la Provincia di Lecce offre il suo contributo senza distinzione o privilegi di sorta a tutti gli eventi che abbiano un ruolo centrale nello sviluppo turistico-culturale del territorio e, tra questi, anche alla “Notte di San Rocco”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!