Precari della ricerca. Lo sportello per la verifica Inps

Lecce. Arriva nel capoluogo salentino l’iniziativa Inca, Cgil, Coordinamento nazionale precari Flc

LECCE – Scomparsi. Questo sarebbe accaduto, secondo Inca, Cgil e Coordinamento nazionale precari Flc, ai contributi di molti lavoratori precari che operano in grandi amministrazioni pubbliche, università e istituti di ricerca, oltre che in aziende private. Questi lavoratori, inoltrando domande di prestazioni temporanee, come la richiesta di maternità, malattia o congedo parentale, hanno scoperto che i versamenti contributivi non sono stati effettuati o sono, in ogni caso, incompleti, pur essendo stata operata la trattenuta al lavoratore. Secondo Inca e Cgil, non si tratterebbe soltanto di evasione contributiva ma di malfunzionamento del sistema di versamento e di accredito delle singole posizioni contributive, di uno scorretto accreditamento dei contributi previdenziali da parte di Inps e, in qualche caso, anche di diverse pubbliche amministrazioni. Il mancato accredito effettivo dei contributi produrrà però danni rilevanti sui lavoratori precari, non solo nell’immediato, ma anche per la futura pensione, già condizionata da insufficienti versamenti contributivi. Per questa ragione, lo scorso giugno è stata lanciata la campagna nazionale di Cgil, Fp, Flc, Nidil e Inca per la verifica e regolarizzazione contributiva per i lavoratori precari iscritti alla gestione separata Inps. Nell’ambito della campagna, parte a Lecce un’iniziativa all’interno delle sedi universitarie promossa da Patronato Inca, Coordinamento nazionale precari della conoscenza Flc, e Cgil Lecce. Si tratta di uno sportello itinerante che permetterà ai precari della ricerca (dottorandi, assegnisti, contrattisti), e a tutti coloro che lo vorranno, di verificare la propria situazione contributiva. Sarà possibile per tutti, attraverso un’apposita postazione allestita nelle sedi universitarie dagli organizzatori, verificare gratuitamente che i contributi maturati negli anni siano stati effettivamente versati presso l'Inps e in modo corretto. Basterà avere con sé il codice fiscale e un documento di riconoscimento. Ecco dove trovare lo “sportello”, dalle ore 10 alle ore 12: 4 luglio: Ecotekne – Monteroni 17 luglio: Palazzo Parlangeli – via Stampacchia, Lecce 18 luglio: Palazzo Codacci Pisanelli (ex Ateneo) – viale dell’Università, Lecce

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati