Confindustria. La sezione Recupero e riciclo incontra il Dipar

Lecce. L’appuntamento ha lo scopo di sensibilizzare le pubbliche amministrazioni all’utilizzo di manufatti di materiale riciclato nella misura non inferiore al 30%

LECCE – Prima iniziativa pubblica della neonata sezione di Confindustria Lecce “Recupero e riciclo”, presieduta da Quintino Rocco Carangelo. Alle 16 di oggi, presso la sede di Confindustria Lecce, su input proprio della Sezione Recupero e riciclo, le imprese associate dei settori recupero, ambiente, edili e materiali da costruzione, incontreranno il presidente del Dipar (Distretto Produttivo dell’Ambiente e del Riutilizzo), Lorenzo Ferrara. Al Dipar aderiscono le imprese pugliesi che si occupano del riutilizzo e recupero di rifiuti inerti (aggregati riciclati). L’incontro ha lo scopo, tra gli altri, di sensibilizzare le pubbliche amministrazioni sull’utilizzo di manufatti e beni di materiale riciclato, come prevede la legge nazionale, nella misura non inferiore al 30%. In considerazione di tale obiettivo, insieme al presidente di Confindustria Lecce Piernicola Leone de Castris ed al presidente della nuova Sezione Carangelo, interverrà anche il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!