Preparavano una rapina. Arrestati in cinque

Maglie. Finiscono in manette i giovanissimi componenti di una banda autrice di numerose rapine nel centro Salento

MAGLIE – Ricettazione e tentata rapina. Di questo rispondono i cinque giovanissimi arrestati alla mezzanotte di ieri dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Maglie. Si tratta di Alexsander Ballarino, classe 1992, di Noha (Galatina), Andrea Giannuzzo, 25 anni, di Cutrofiano, Davide Polimeno, 23enne di Cutrofiano, Alessandro Cianci, 22enne di Sogliano Cavour, Ugo Donno, 23enne di Corigliano d’Otranto, questi ultimi tre pregiudicati.

Alexsander Ballarino

Alexsander Ballarino

Andrea Giannuzzo

Andrea Giannuzzo

Davide Polimeno

Davide Polimeno

Alessandro Cianci

Alessandro Cianci

Ugo Donno

Ugo Donno I cinque sono considerati i componenti della banda autrice di una serie di rapine ai danni di esercizi commerciali messe a segno nell’ultimo mese nel Salento ed in particolare nei territori di Maglie, Gallipoli e Casarano. La dinamica dei colpi era infatti sempre la stessa: la banda era solita raggiungere il luogo della rapina e poi allontanarsi a bordo di autovetture Fiat Uno, generalmente rubate durante la notte precedente. I componenti avevano i volti travisati da passamontagna, addosso giacche da lavoro di colore blu simili alle divise da metalmeccanico, in mano armi di vario tipo e dimensione, in genere modificate. L’ultimo episodio appurato dai carabinieri è quello che si è verificato nella notte del 26 febbraio. A Muro Leccese era stata rubata una Fiat Uno di colore verde, poi rinvenuta a Corigliano d’Otranto dai vigili urbani del posto, regolarmente parcheggiata, con le portiere chiuse a chiave e priva del nottolino di accensione.

Fiat Uno

La Fiat Uno rubata Da lì sono partite le indagini dei carabinieri, che hanno subito pensato che la macchina potesse essere usata per una rapina. La tesi investigativa ha trovato riscontro quando alle ore 19.15 circa i militari hanno visto una autovettura Audi A3 di colore nero percorrere la via Puccini di Corigliano d’Otranto, dove era parcheggiata la Fiat Uno. All’interno dell’Audi, tre persone, che rallentavano la marcia quasi a fermarsi quando affiancavano la Uno per poi allontanarsi velocemente. Per almeno due volte, l’Audi è passata davanti al supermercato SMA, distante circa 200 metri dall’auto rubata. Poco dopo, l’Audi si è fermata accanto alla Fiat Uno. A bordo vi erano Giannuzzo, Cianci e Polimeno. Subito dopo è arrivata una seconda macchina, una Fiat Stilo SW, con altre due persone a bordo: Ballarino e Donno. Dopo una serie di cambi di passeggeri, l’Audi e la Uno sono ripartite mentre la Fiat Stilo è rimasta parcheggiata. Così i carabinieri hanno deciso di seguire la Fiat Uno. Che ad un certo punto si è fermata per dare modo agli occupanti di indossare gli “abiti” da rapina ed armarsi. A quel punto i militari sono intervenuti per bloccarli. Ballarino e Polimeno sono riusciti a scappare ma sono stati subito raggiunti. A questo punto è iniziata la ricerca dell’Audi, poi rinvenuta, con a bordo gli altri componenti della banda, a Sogliano Cavour. I cinque ragazzi sono stati tratti in arresto per ricettazione di auto rubata e tentata rapina ai danni del supermercato Pam di Corigliano d’Otranto, e su disposizione del pm Capoccia, condotti presso la casa circondariale di Lecce. Sono difesi dagli avvocati Simona Mancini, Michelangelo Gorgoni e Elio Orazio Maggio. Autovetture (Fiat Uno e Fiat Stilo) e indumenti rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!